Alla ricerca dell’eccellenza:
Open Italy fa tappa a Napoli

di Rossella Grasso

Open Italy, programma di co-innovazione promosso dal Consorzio Elis, fa tappa a Napoli per il suo Roadshow 2019. Un' opportunità per imprese e startup innovative per mettere insieme le idee e incontrare le grandi aziende a caccia di talenti. L’appuntamento è all’incubatore Campania Newsteel il 28 febbraio alle 15. Durante ogni tappa, corporate, partner e startup raccontano il programma Open Italy attraverso i progetti altamente innovativi sviluppati nelle edizioni precedenti. L’iniziativa può contare su un’ecosistema di più di 50 grandi aziende e più di 60 partner acceleratori/incubatori. Un Roadshow che porta l’#InnovationTogether in giro per l’Italia, da Trento a Catania, per accogliere i veri changemaker dell’innovazione italiana.

Il progetto del Consorzio Elis favorisce il dialogo e la collaborazione tra le grandi imprese, le startup italiane e i giovani talenti appassionati d’innovazione grazie alla creazione di un canale di sviluppo del business. Open Italy infatti, sancisce accordi commerciali e di vendita tra grandi aziende a startup innovative con la definizione e l’inserimento possibile delle loro soluzioni nel portfolio delle maggiori imprese. Giunto alla terza edizione, Open Italy, ha da subito lanciato alle aziende consorziate una nuova sfida: raccogliere e supportare il potenziale innovativo delle Startup e portare all’interno delle aziende la loro spinta innovatrice. La sfida è stata colta: Open Italy 2017 ha avviato 10 progetti di co-innovazione assegnando alle Startup coinvolte oltre 1.000.000 di euro di commesse. L’edizione 2018 ha visto aumentare del 50% il valore del programma nel suo complesso.
 

Quest’anno si arricchisce del Roadshow 2019, un tour di 8 incontri nei principali capoluoghi dell’innovazione italiana. Il Team di Open Italy, ascoltando ed interagendo con tutti gli stakeholder, va alla ricerca di figure d’eccellenza, capaci di rispondere alle richieste delle imprese e di giovani talenti, da inserire all’interno dei progetti di Co-innovation. Un’occasione per le imprese di Napoli che si conferma al terzo posto per numero di startup, preceduta solo da Milano e Roma.

Elis è una realtà non profit che si rivolge a giovani, professionisti ed imprese per rispondere al divario scuola-lavoro, alla disoccupazione giovanile e contribuire allo sviluppo sostenibile delle Startup. C’è un filo rosso che collega tutte le attività Elis e che tiene insieme la sua storia, la ricerca dell’innovazione e l’attenzione sociale: è il progetto di rintracciare e colmare attraverso la formazione al lavoro quelle distanze che troppo spesso separano i grandi e i piccoli, la Startup dalla grande azienda, il giovane di provincia da un’importante opportunità, il disoccupato da una nuova prospettiva di lavoro, le persone del sud del mondo da una formazione di alta specializzazione. Ogni sei mesi, sotto la guida di una azienda consorziata, si realizzano progetti di innovazione tecnologica o su tematiche di interesse pubblico.
Sabato 16 Febbraio 2019, 10:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA