«Mgtes», il nuovo sistema progettato
da Magaldi presentato al Wetex di Dubai

«Mgtes», il nuovo sistema progettato da Magaldi presentato al Wetex di Dubai
Sabato 24 Settembre 2022, 17:38 - Ultimo agg. 25 Settembre, 09:48
3 Minuti di Lettura

Mgtes, la tecnologia di accumulo a impatto zero che consente di superare l’intermittenza delle rinnovabili e di contribuire ad abbattere la dipendenza delle industrie energivore dal gas, ritorna al Wetex - Water, Energy, Technology, and Environment Exhibition 2022. Promosso dalla Dubai Electricity and Water Authority, il Wetex è il più importante evento del Medioriente e tra i più influenti al mondo dedicato alle energie rinnovabili. Protetto da 11 brevetti internazionali, Mgtes è un sistema di accumulo basato su un letto di sabbia fluidizzato alimentato esclusivamente da energie rinnovabili. Il sistema è stato sviluppato e realizzato dalla Magaldi Green Energy, startup di Magaldi Power, leader mondiale negli impianti per il trasporto di materiali ad altissime temperature. Già presentate in occasione del Wetex 2021, le «batteria di sabbia» made in Italy sono state ulteriormente testate e portate al massimo livello di maturità tecnologica nel corso del 2022, trovando applicazione nel primo impianto industriale ora già in esercizio presso lo stabilimento Magaldi di Salerno.

L’impianto è realizzato per utilizzi commerciali di tipo industriale. Il sistema rilascia energia termica ad alta temperatura 24h/7, in un range di temperatura tra 150° e 400°, nella forma di calore o vapore di processo secondo le esigenze dell’utenza industriale in settori come carta, food & beverage, chimica e plastica, oggi fortemente destabilizzati dall’emergenza gas, con una efficienza di ciclo globale prossima al 90 - 95 per cento. «La possibilità di stoccare energia prodotta da rinnovabili – spiega Massimiliano Masi, General Manager Magaldi Green Energy Middle East– è la sfida decisiva per passare a un modello energetico realmente indipendente da fonti fossili. Lavoriamo da molti anni su sistemi di accumulo innovativi e totalmente sostenibili dal punto di vista ambientale. Il nostro Mgtes consente alle industrie che operano nei paesi importatori di limitare ed in certi casi eliminare l’utilizzo di gas per la produzione di calore nei processi produttivi, mentre ai paesi produttori come qui in Medio Oriente di contribuire agli obiettivi di sostenibilità nazionali e disporre di maggiore materia prima per le esportazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA