Open Fiber, arriva a Napoli
la fibra ultraveloce

Una connessione in fibra ottica sicura, veloce e di alta qualità finalmente disponibile per i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione. È il servizio che Open Fiber offre alla città di Napoli e che da oggi è disponibile per oltre 10.500 unità immobiliari. Un primo passo nell'ambito del piano dell'azienda per Napoli che prevede un investimento diretto di circa 100 milioni di euro per portare una connessione ultraveloce in tutta la città in due anni. Il servizio è commercializzato in questi giorni dalle aziende partner: Wind Tre e Vodafone.

Napoli è tra le prime 10 città italiane selezionate da Open Fiber ed ha un valore strategico per l'azienda anche perché la sua provincia è la prima in Italia per utilizzo del traffico internet. La società, compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, sta cablando il capoluogo campano con la modalità Fiber to the Home (Ftth), portando quindi la fibra ottica direttamente nelle case o negli uffici. La famiglia o il professionista che per la propria casa o per il proprio luogo di lavoro sceglie la rete di Open Fiber ha a disposizione, attraverso l'attivazione di un contratto con gli operatori di telecomunicazioni, un servizio in grado di supportare velocità di trasmissione di 1 Gbps (fino a 1 Gigabit al secondo) consentendo così il massimo delle performance. Prestazioni non raggiungibili con le reti in rame (Adsl) o fibra/rame (Fttc).
Lunedì 15 Maggio 2017, 20:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti