Alla scoperta dei Pionieri della Rete
gli «architetti» del web

ARTICOLI CORRELATI
di Delia Paciello

Continuamente connessi dal cellulare, su tablet o pc, Google risponde alle nostre domande e ai nostri dubbi, ci confrontiamo con gli amici - spesso virtuali - e ci teniamo in contatto col mondo attraverso internet e le sue mille sfaccettature. È tutto facile ora, basta una rete wifi ed è fatta. Ma vi siete mai chiesti come sia arrivato tutto questo? Eppure in pochi anni la tecnologia è avanzata velocemente: basti pensare che fino agli anni 90 il cellulare era quasi fantascienza.
 

Qualcuno ha creato questo nuovo mondo: sono i cosiddetti Pionieri della Rete, coloro che hanno progettato e realizzato i ponti, i canali, le strade del web. Di loro si sa ben poco: eppure senza i Pionieri internet non sarebbe mai nata. Proprio per far conoscere la passione che ha mosso queste idee e le storie che ci sono dietro è nata una manifestazione, che si terrà a Napoli al Castel dell’Ovo dal 30 giugno al 1 luglio.

A ideare l’evento è stato AssoProvider, l’associazione che negli ultimi anni si è battuta contro le multinazionali per ampliare le offerte e permettere a tutti di usufruire dei vantaggi del web. Sono riuniti qui fornitori di servizi wifi e internet e senza di loro gli abitanti di tanti territori italiani non avrebbero avuto la possibilità di accedere alla Rete. Durante l’evento, organizzato in collaborazione con NaStartup, una community che da anni è attiva sul territorio campano per ricercare e sostenere giovani ed innovatori, e con il Sindacato Unitario Giornalisti Campania e PandAnt, si avrà la possibilità di incontrare i Pionieri, raccontare le proprie idee, e progettare insieme a loro il futuro dell’innovazione del nostro Paese.

Le menti più geniali del web avranno finalmente un volto, e riceveranno per l'occasione premi simbolici. Ma sarà possibile anche segnalare nuovi ideatori di percorsi più piccoli ma altrettanto decisivi attraverso la community dei Pionieri. Ci sarà anche spazio per il divertimento: l’iniziativa “porta un vecchio oggetto tech al quale sei più affezionato” consentirà di  fare un tuffo nel passato e vincere premi.

Il via quindi venerdi 30 giugno alle ore 10, quando le porte del castello verranno aperte per l’assemblea di AssoProvider, mentre alle 15 ci sarà un interessante confronto per conoscere le opportunità della Rete per le startup a cui seguirà uno scambio di idee aperto a tutti, alla ricerca di nuove sfide della Rete.
Ma non finisce qui, perché sabato 1 luglio avrà luogo il convegno “Il superamento del digital divide e le nuove frontiere della Rete”, dove interverrà anche il sindaco Luigi de Magistris, con Dino Bortolotto, presidente Assoprovider, Marcello Cama, consigliere nazionale Assoprovider e Antonio Prigiobbo, founder NaStartup; modera Claudio Silvestri, segretario SUGC.

Si proseguirà nel pomeriggio dalle 15 con la premiazione delle migliori storie di chi è stato pioniere in un settore hi-«tech, mentre dalle 17 ci saranno due workshop gratuiti con Alessandro Manna, Presidente Siti Reali e con Vittorio Scarano, Docente Università di Salerno, per concludere alle 18 con l’appuntamento con NaStatup di luglio.
Lunedì 26 Giugno 2017, 20:16 - Ultimo aggiornamento: 26-06-2017 21:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA