StartupPlay a Napoli,
l'innovazione è donna

StartupPlay a Napoli, l'innovazione è donna
Martedì 27 Settembre 2022, 16:26 - Ultimo agg. 28 Settembre, 16:11
4 Minuti di Lettura

Dopo la pausa estiva, parte la XVIII stagione di NAStartUp con l’appuntamento della community guidata da Antonio Prigiobbo che racconta e accelera ogni mese l’ecosistema delle startup e i suoi attori. Per quest’occasione il quartier generale, da dove verrà trasmesso l’evento streaming di mercoledì 28 a partire dalle ore 18:00, sarà JapOne in Via Calabritto a Napoli.

Ad aprire l’evento un poker di protagoniste e innovatrici dell’ecosistema delle startup italiano: Valentina Sorgato di Smau, Mariarita Costanza, angel investor e ceo di Everywhere Tew, Alessia Cerbone di LVenture e Valentina Cianci di Splashmood. «Chi ci conosce sa che per noi le donne rappresentano il cuore pulsante dell’innovazione. Ce ne sono ancora poche. Ci auguriamo che gli esempi che portiamo oggi fungano sempre di più da catalizzatore per invitare le donne a investire e avere un ruolo di protagoniste nel futuro», spiega Brigida Ardolino, advisor di NAStartUp.

Le opportunità di eventi e le nuove call per accelerare la crescita delle startup sono al centro degli interventi delle ospiti di Play. Valentina Sorgato, amministratore delegato di Smau racconterà le opportunità per le startup e i prossimi progetti della fiera delle tecnologie. Come trovare fondi e accelerare la crescita di startup è l’argomento al centro degli interventi di Mariarita Costanzo (Everywhere). Alessia Cerbone (LVenture) lancia la nuova call per startup di Luiss EnLabs che scade il 13 novembre e prevede investimenti fino a 200mila in fase pre-seed. Mentre Valentina Cianci (Splashmood) racconterà Hack the fake, il primo evento che vede la collaborazione di NAStartUp con l’istituto poligrafico e Zecca dello Stato. Nella nuova sede di Foggia, il 22 e 23 ottobre 2022, ci sarà un hackathon dedicato al Made in Italy.

Quattro è il numero dei nuovi progetti che si presenteranno alla platea di imprenditori, professionisti e investitori di NAStartUp, introdotti dall’acceleratrice e advisor Brigida Ardolino. Tra questi Pegnonline di Marco Limoncelli che ha ideato una piattaforma di peer-to-peer lending che promette di accrescere l’accesso al credito tramite un sistema di prestiti tra privati online. Drivio di Renato Maione è un progetto di microsharing basato su flotte cittadine di monopattini elettrici. Trixo di Antonio Maestro ha l’obiettivo di diffondere la cultura del gaming in Italia attraverso l’educazione dei giovani e la promozione delle competizioni Esports. Mentre Astauto di Kevin Dalzini è un portale di aste private che vuole velocizzare le operazioni di acquisto e di vendita dell’auto, certificando, al contempo, la qualità del veicolo.

Si parla anche di metaverso e virtuali a Play con Cosimo Accoto, filosofo digitale e ricercatore affiliato del MIT di Boston che, nella rubrica ReadYnnovation curata da Giancarlo Donadio, presenta il suo libro Il Mondo In Sintesi: 5 Brevi Lezioni di Filosofia della Simulazione (edito da Egea).

Nella sua consueta rubrica sulla social innovation la guest Fabio Bruno di StartMeUp, intervisterà Alessandro Laspia che presenterà in anteprima il report sulle startup a significativo impatto sociale e ambientale realizzato dall’osservatorio social innovation monitor che raggruppa un team di ricercatori e professori di diverse università, coordinati dal politecnico di Torino, con cui NAStartUp sta avviando una nuova partnership.

NAStartUp è un acceleratore dell’ecosistema delle startup senza scopo di lucro. Da anni detiene il premio come miglior challenge in Europa per l’innovazione secondo il consorzio Ubi global che raggruppa 800 tra incubatori e acceleratori nel mondo. Sviluppa un appuntamento periodico (mensile e gratuito) con un network e una community di oltre 8.000 talenti che accelera dal basso e punta a far nascere, crescere e accelerare innovazioni, startup e talenti in tutta Europa. Il progetto è ideato e sviluppato dal founder e director, Antonio Prigiobbo, innovation designer.

Video

Lo StartUp Day e Play sono format di partecipazione, sviluppati in filiera, dalla community stessa, composta dai professionisti e dalle imprese che facilitano e accelerano la diffusione dell’economia delle startup e dell’innovazione. La partecipazione è completamente gratuita. Le attività sono autoprodotte senza fini di lucro. Lo StartUp Play è il format online che porta l’evento mensile on streaming e sviluppa nuove contaminazioni.

Tutte le attività sono gratuite grazie agli sponsor e partner che sostengono il programma, l’accelerazione open e gratuita per tutti: IdeaSolutions holding e Quadronica, Kineton, con i partner Bott.One, Sartoria DA Napoli, Santa Chiara boutique hotel, Biancamore, Lauro.it, The spark, Essequadro eyewear, Creazione d'impresa e Sindacato Unitario Giornalisti della Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA