EU Saves Lives: la realtà virtuale
in mostra al Centro Campania

di Emanuela Sorrentino

Per saperne di più su come l’Unione Europea reagisce alle calamità naturali e ad altre crisi in Europa e nel mondo c'è la mostra itinerante di realtà virtuale EU Saves Lives, che si terrà a Marcianise/Napoli fino al 24 marzo al Centro Commerciale Campania. I visitatori avranno la possibilità di sperimentare le emozionanti missioni UE di risposta alle emergenze in tutto il mondo. Le tecnologie più innovative di realtà virtuale, comprese le poltrone girevoli interattive, permetteranno un'esperienza particolarmente intensa.

Già l'anno scorso 450mila persone hanno potuto visitare la mostra itinerante di realtà virtuale EU Saves Lives, che ora prosegue: Marcianise/Napoli è la seconda delle otto tappe della campagna EU Saves Lives 2019, organizzata dalla Commissione europea a partire dal 15 marzo.

Quando le calamità naturali o le crisi umanitarie minacciano vite umane, è indispensabile che l'aiuto sia efficiente. L’UE reagisce alle calamità naturali e ad altre crisi in Europa e nel mondo. Il meccanismo di protezione civile dell'Unione europea mette insieme le risorse e le competenze di tutti i 28 Stati membri dell'UE e di Islanda, Montenegro, Norvegia, Serbia, Macedonia e Turchia. Qualsiasi Paese al mondo può attivare il meccanismo di protezione civile dell'UE in caso di una grave catastrofe.

Per la mostra itinerante EU Saves Lives una troupe televisiva ha seguito le più recenti operazioni dell'UE in tutto il mondo. Sono stati prodotti coinvolgenti video a 360 gradi che permettono ai visitatori di comprendere le tattiche e le risorse delle forze europee.

Le fiamme degli incendi boschivi mettono in fuga ogni anno migliaia di persone. I visitatori potranno salire su una poltrona girevole nella cabina di pilotaggio di un Canadair e vedere come si spegne un grande incendio boschivo e quali danni gli incendi, per lo più causati dall'uomo, provocano sugli abitanti e sulla natura. «Ho potuto sentire il calore del fuoco sulla mia pelle», descrive uno dei partecipanti all'esperienza di realtà virtuale. La crisi Rohingya, una delle più gravi crisi umanitarie al mondo, permette di rendersi conto di come funziona l’aiuto europeo. Gli spettatori visitano uno dei progetti finanziati dall'UE in un campo profughi in Bangladesh.

Il terzo video è girato in Kenya: lo spettatore vede il mondo attraverso gli occhi di un bambino. Lo accompagna a scuola e durante le sue attività quotidiane, sperimentando quanto sia importante l'offerta educativa in situazioni di emergenza.

Marcianise/Napoli è la seconda tappa del roadshow dopo Vienna. Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi la mostra arriverà a Nicosia, Stoccolma, Copenaghen, Colonia, Lione e Lisbona. Il padiglione può essere visitato tutti i giorni durante gli orari di apertura del Centro Commerciale Campania.
Giovedì 21 Marzo 2019, 14:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA