Kick-Off meeting B20 Saudi Arabia,
c'è anche Protom al vertice di Riyadh

Giovedì 16 Gennaio 2020
Ci sarà anche Protom tra le imprese chiamate a tracciare gli indirizzi globali della Digital Transformation. L’azienda italiana, guidata da Fabio De Felice, è stata infatti selezionata per la partecipazione alla task force dedicata alla digitalizzazione, che aprirà i lavori durante il Kick-Off meeting del B20 Saudi Arabia in programma a Riyadh dal 15 al 17 gennaio. 

L’azienda siederà al tavolo con alcuni tra i più grandi player mondiali per dare il suo contributo nella definizione dei temi strategici nell’ambito della Digitalizzazione da sottoporre ai Governi impegnati nel vertice che vedrà i leader dei primi 20 Paesi del mondo riuniti nella capitale dell’Arabia Saudita dal 21 al 22 novembre prossimi.

Il B20 riunisce le principali aziende dei Paesi facenti parte del G20 nonché degli altri Paesi invitati e rappresenta il principale interlocutore dei Governi del forum sui temi connessi all’imprenditorialità, al commercio e all’innovazione globale. 
 
Sei le task force individuate per il B20: Digitalizzazione, Energia e Sostenibilità, Finanza e Infrastrutture, Futuro del Lavoro e della Formazione, Etica e Deontologia, Commercio e Investimenti. Protom darà il suo contributo sul tema della Digitalizzazione mediante la partecipazione del suo presidente De Felice, membro della relativa task force, il cui compito è quello di redigere le “Recommendations” sui temi individuati come prioritari dalla comunità internazionale.  che in seguito confluiranno nei “Policy Papers” presentati dalle imprese del B20 ai Governi, il cui esito auspicabile è quello di ispirare i lavori delle delegazioni governative del G20. 
 
Il lavoro per la stesura delle “Recommendations” è articolato. La preparazione dei rapporti e dei documenti di indirizzo da presentare ai grandi della Terra avrà infatti inizio già la prossima settimana in occasione del Kick-Off meeting del B20 Saudi Arabia in programma a Riyadh dal 15 al 17 gennaio. Si tratta della terza partecipazione al B20 per l’azienda partenopea, che ha partecipato la prima volta nel 2017 a Berlino e la seconda nel 2018 a Buenos Aires. 
 
«La tecnologia – afferma De Felice, presidente di Protom – non solo ha cambiato il nostro modo di concepire il lavoro e la produzione di valore, ma anche il nostro immaginario. La partecipazione di Protom è il riflesso di una visione di azienda che, seppure con le dimensioni proprie di una Pmi, punta ad aggregare competenze e soluzioni caratterizzate da un’alta vocazione all’innovazione. Partiamo da qui, dalla nostra concreta esperienza maturata sul campo, per offrire indicazioni, analisi e prospettive a chi ha la responsabilità di decidere le traiettorie dell’economia mondiale nei prossimi anni, nella convinzione che il progresso tecnologico rappresenti un successo solo se in grado di generare benefici concreti per le persone».  © RIPRODUZIONE RISERVATA