Dal sonno all'agricoltura smart:
il Natale di NaStartUp al Maschio Angioino

Venerdì 13 Dicembre 2019
Appuntamento natalizio di NAStartUp con un appuntamento al Maschio Angioino. Nella release 059 protagoniste tante innovazioni, da quelle già affermate, come Buzzoole (la piattaforma di influencer marketing che ha lanciato il nuovo tool: Discovery) o startup che si affacciano sul mercato, come software che potenziano il sonno, e progetti di smart agriculture.

«È a Napoli che festeggiamo in Natale delle Startup, ormai una grande tradizione per la grande famiglia delle startup. Ringrazio Lucia Valenzi e la sua Fondazione per averci offerto la possibilità di portare al Maschio Angioino, il castello simbolo della città di Napoli, i nuovi cavalieri di Napoli, del Sud e d’Italia: i Cavalieri dell’innovazione», ha spiegato Antonio Prigiobbo.

Ricco il parterre di innovazioni. A condurre e moderare l’evento sono stati coinvolti Stefania Sirignano e Giancarlo Donadio. Ferdinand Droulers ha presentato la sua startup Leo, un’AI coach digitale che aiuta a potenziare il sonno REM, attraverso esercizi di respirazione lenta di due minuti e consigli basati sul ritmo cardiaco dell’utilizzatore.

Nunzio Guida ha raccontato My Circle, un’idea per aggregare viaggiatori e consentire loro di acquistare biglietti a prezzi scontati dal 25 al 35%, beneficiando delle tariffe di gruppo.

Un’app che aiuta a salvare foto, in un unico ambiente e a stamparle con un click è invece l’idea di Giacomo Bianco: si chiama PrimeTime e punta a diventare “il cassetto delle foto digitali” di ognuno di noi.

Il marketing esperienziale è la base dell’idea di Domenico Pastore che con la sua Sparkik ha lanciato un sistema che ambisce a migliorare le relazioni tra clienti e venditori, direttamente nel negozio.

Nello spazio del NAStartupDay dedicato a progetti universitari, Mario Sorrentino, responsabile del Startup Lab del Dipartimento di Economia dell’Università della Campania, Luigi Vanvitelli, ha presentato due suoi innovatori: Angela Massimilla, che ha spiegato cos’è la sua PONICPLANT, un progetto che punta alla commercializzazione di ortaggi attraverso l’idroponica, una tecnica innovativa di coltivazione in una serra attiva. Umberto Granata e Raffaele Del Franco, invece, hanno raccontato MOOD, un’applicazione che favorisce la diffusione di film in streaming e libri in formato digitale, creando dei pacchetti ad hoc sulla base delle caratteristiche di ogni utente. 

Tanti imprenditori hanno poi condiviso le loro esperienze sul palco del NAStartupDay. Paola Russo, introdotta da Luigi Vivese, ha raccontato l’esperienza di ActionWoman, un progetto di social innovation a Castel Volturno per aiutare le donne con percorsi di formazione e lavoro. Pierantonio Macola e Valentina Sorgato di SMAU, a Napoli per il loro appuntamento annuale, sono intervenuti, raccontando come il loro tour d’innovazione aiuti, grazie anche agli input di NAStartUp, supporti le startup campane (e non solo), a espandersi in Italia e all’estero, con tanti appuntamenti, grazie anche al contributo della Regione Campania. Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA