Palermo, bimba di 5 anni annega in piscina nel giardino di casa: sarebbe rimasta incastrata nel bocchettone

Martedì 6 Luglio 2021
Bimba di 5 anni annega in piscina nel giardino di casa: tragedia in provincia di Palermo

Una bimba di cinque è morta annegata in una piscina a Trabia (Palermo). La piccola per cause in corso di accertamento è annegata in una piscina installata nel giardino di casa. A portarla in ospedale a Termini Imerese è stata la nonna. La piccola è arrivata già morta al pronto soccorso. È in corso da parte del medico legale l'ispezione per accertare le cause del decesso. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Termini Imerese.

Verona, bambini morti sepolti dalla ghiacciaia: le urla e i pianti, inutile la corsa dei genitori. Chi erano Michele e Tommaso

Secondo una prima ricostruzione la piccola, che era in piscina mentre la nonna era in casa, sarebbe rimasta intrappolata con i capelli nel bocchettone dell'impianto di depurazione e non sarebbe riuscita a liberarsi. L'ispezione sul corpo si è conclusa ed è stato accertato che si è trattato di un drammatico incidente. La Procura di Termini Imerese che coordina le indagini ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per celebrare i funerali. I carabinieri della Compagnia Termini Imerese hanno sequestrato la piscina e per domani è stata disposta una perizia sui luoghi. Il padre della piccola è un sindacalista della Uil molto conosciuto in provincia di Palermo.

Ultimo aggiornamento: 20:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA