Como, frana a Blevio: esonda un torrente, interrotta la ex statale 583

Mercoledì 29 Settembre 2021
Como, frana a Blevio: esonda un torrente, interrotta la ex statale 583

Esondazione a Blevio, un paesino sul lago di Como, dove un torrente è uscito dagli argini nella notte. Blevio era già stato pesantemente colpito dal maltempo nel mese di luglio. Non ci sono stati feriti e non sono segnalati sfollati. In particolare, la frazione di Capovico, al confine con il Comune di Como, è stata invasa da fango, massi e detriti in seguito all'esondazione del torrente Pertus: intorno alle 3 di notte il materiale uscito dall'alveo ha invaso la strada che sale alla frazione e la ex statale 583 Lariana per Bellagio, che è interrotta al traffico. «Fortunatamente - ha sottolineato l'assessore al Territorio di Regione Lombardia Pietro Foroni - non si segnalano feriti, ma solo una persona evacuata. Rassicuro che la pulizia delle strade è già in corso, grazie al pronto intervento delle squadre dei Vigili del Fuoco e dei volontari di Protezione civile all'opera per ripristinare le normali condizioni di sicurezza. I tecnici regionali sono già sul posto per effettuare i primi sopralluoghi». «Anche questa volta, pur essendo competenza dello Stato, Regione Lombardia farà la sua parte - ha concluso l'assessore - anticipando le risorse necessarie per garantire le operazioni di messa in sicurezza delle zone colpite. Nessuno verrà lasciato indietro». «Da assessore regionale - ha concluso - esprimo la mia totale vicinanza alle popolazioni colpite dagli eventi calamitosi divenuti, nell'ultimo periodo, purtroppo difficili da prevedere. La Sala operativa, in ogni caso, sta monitorando costantemente la situazione e l'evoluzione dei fenomeni in atto».

Ivana Spagna lotta con il fango nella sua villa a Como: «Mai vista una cosa del genere»

Il precedente a luglio

I lavori di sgombero sono iniziati già questa mattina all'alba e la strada dovrebbe riaprire entro la giornata di oggi. I residenti sono stati svegliati nella notte dal fragore dei sassi che si riversavano a valle e hanno rivissuto con paura quanto accaduto il 25 luglio, quando in paese praticamente tutti i corsi d'acqua che scendono ripidamente nel lago erano esondati, provocando danni enormi alle abitazioni. «Il torrente Pertus era monitorato, ma questa volta, a differenza di luglio, non ha piovuto così tanto, per cui stiamo cercando di capire cosa sia accaduto» ha detto il sindaco Alberto Trabucchi.

Video

Piana reatina allagata, gli agricoltori promuovono class action contro Erg per i danni subiti

 

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA