Meteo, Lucifero esplode: da Roma a Firenze 15 città bollino rosso. Floridia, record europeo di caldo: 48,8°

Mercoledì 11 Agosto 2021
Meteo, Lucifero peggiora nel weekend: fino a 50° in Sicilia e bollino rosso per 15 città

Il caldo record in Italia fa registrare un nuovo primato, ancora da confermare ufficialmente, delle temperature in Europa. Nel siracusano, in particolare in Contrada Monastero secondo 3bmeteo.com, il termometro ha segnato 48,8 gradi e, se il dato sarà validato dopo le opportune analisi, potrà diventare la temperatura più alta mai registrata nel vecchio continente. «Il dato, se confermato, potrà battere il precedente record di 48 gradi misurato ad Atene il 10 luglio 1977, superando addirittura il primato di 48.5°C fatto segnare da una stazione non ufficiale a Catenanuova nell'agosto 1999», afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Manuel Mazzoleni. E sempre in Sicilia oggi sono stati toccati 47.4 gradi a Paternò, 45.4 a Francofonte, 45.2 ad Aragona e 46 a Mineo.

 

Incendi nel Sud Italia, bruciano Sicilia e Calabria: più di 400 interventi in un solo giorno

 

Ma al momento è difficile stabilire se le temperature registrate oggi nel siracusano dalle alcune stazioni meteo abbiano effettivamente raggiunto quel livello né ci sono elementi per stabilire che si tratti effettivamente di un record europeo, ha detto all'Ansa Guido Guidi, tenente colonnello dell'Aeronautica Militare-Servizio Meteorologico. «Con riferimento alla rete di osservazione del servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare non abbiamo rilevato nelle nostre stazioni nessun valore analogo a quello di cui si parla», ha precisato. Al momento la temperatura più alta è quella pari a 44,4 gradi rilevata a Sigonella: «non è il valore più alto mai registrato, ma è comunque un valore alto». In Sicilia, ha proseguito Guidi, «sono attive più reti di rilevamento, come quelle della Regione, dalle quali mi è stato possibile vedere temperature fino a 43 gradi». Una delle reti che hanno segnalato il valore di 48,8 gradi nel Siracusano è quella del Servizio informativo agrometeorologico siciliano (Sias), che nella mappa in cui presenta le osservazioni, scrive che i dati riportati «sono prodotti direttamente dalle stazioni e non sono soggetti ad alcuna procedura di controllo e validazione, né automatica né manuale. Possono pertanto riportare errori dovuti a malfunzionamento dei sensori nonché a interventi di manutenzione».

 

Meteo, bollino rosso in 15 città

Questi valori elevati sono comunque solo una dimostrazione dell'intensità dell'ondata di calore che ha colpito l'Italia lunedì scorso, con temperature bollenti specialmente a Sud. Domani l'anticiclone africano all'origine del gran caldo si estenderà al Centronord e venerdì sono ben 15 le città da bollino rosso, il massimo livello di rischio caldo indicato dal bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute. Si tratta di Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo, dove il bollettino del ministero, che prende in considerazione 27 centri urbani, evidenzia un rischio per la salute per tutta la popolazione (non solo per la parte più fragile, rischio quest'ultimo indicato dal bollino arancione). 

 

 

 

 

Rispetto a giovedì c'è un incremento di 5 bollini rossi (Bolzano, Brescia, Cagliari, Firenze e Viterbo), mentre oggi sono 8 (Bologna e Trieste passano domani da arancione a rosso). Intanto l'anticiclone, battezzato Lucifero dai meteorologi, si appresta a colpire da domani anche il Centronord in quella che sarà la settimana più calda dell'estate 2021, con le temperature che hanno raggiunto punte superiori ai 47 gradi in Sicilia (a Lentini, Siracusa). Secondo il team del sito www.iLMeteo.it, sulla Sicilia sudorientale si potrebbero toccare i 49-50 gradi. Clima rovente anche sul resto del Meridione con 39-42 gradi in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania (casertano). Almeno fino al weekend di Ferragosto, precisano gli esperti de iLMeteo.it, le temperature massime su Toscana, Lazio ed Emilia potrebbero toccare i 39-40 gradi nelle zone interne (come a Firenze e Bologna), 38 a Roma, fino a 37 in Veneto e Lombardia, 35 in Piemonte e 32 in Liguria.

 

 

 

Come proteggersi dal caldo

Per proteggersi dal caldo è bene seguire le indicazioni fornite dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale Prevenzione e Controllo Malattie. È importante evitare di esporsi al sole diretto, è consigliato uscire nelle ore più fresche e cercare di non andare in luoghi affollati, anche per il rischio contagio da Covid. Mentre in casa è preferibile usare la ventilazione naturale, quindi tenere aperte le finestre, piuttosto che usare i condizionatori, perché il rischio di trasmissione da Covid è più alto. 

Firenze a rischio allerta rossa

Due giornate di grande caldo oggi e domani a Firenze con codice arancione, ma con la possibilità che venerdì scatti l'allerta rossa. È quanto annuncia in una nota il Comune di Firenze, secondo cui oggi la temperatura massima percepita sarà di 37 gradi, domani di 38 e venerdì di 39. «Una serie di semplici comportamenti e misure di prevenzione - ricorda il Comune - possono contribuire a ridurre notevolmente le conseguenze nocive delle ondate di calore. Si tratta di 10 semplici regole pubblicate sul sito del ministero della Salute, in grado di limitare l'esposizione alle alte temperature, facilitare il raffreddamento del corpo ed evitare la disidratazione, ridurre i rischi nelle persone più fragili: persone molto anziane, persone con problemi di salute, che assumono farmaci, neonati e bambini molto piccoli».

 

Ondata di calore in Spagna

«In molte zone della Spagna da oggi si raggiungeranno temperature superiori ai 40 gradi e c'è un alto rischio di incendi. Siamo prudenti»: è l'appello espresso oggi su Twitter dal premier Pedro Sánchez, in vista di giornate in cui si attende la prima vera ondata di calore della stagione. La Protezione Civile spagnola ha avvisato che c'è il rischio «estremo» di incendi in nove province: Huesca, Saragozza, Lleida, Toledo, Cordova, Granada, Jaén, Cáceres e Badajoz.

 

 

L'infografica

 

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA