Caldo record in Italia, il climatologo: «Ecco come ci stiamo tropicalizzando e cosa ci aspetta ora»

Mercoledì 11 Agosto 2021 di Valeria Arnaldi
Caldo record in Italia, il climatologo: «Ecco come ci stiamo tropicalizzando e cosa ci aspetta ora»

Caldo record in tutta Italia, con il picco di 48,8, registrato a Floridia, in Sicilia. La temperatura più alta mai misurata in Europa.

 

Bernardo Gozzini, direttore Lamma-Cnr, siamo di fronte a un caldo record?

«L’anticiclone africano sta diventando sempre più protagonista delle nostre estati ed è così sin da fine anni Novanta. È proprio questo il fattore che determina le grandi ondate di calore, che sono sempre più forti e prolungate».

 

Caldo, 48.8° a Floridia (Siracusa): nuovo record europeo. Il precedente era di 48.5° nell'Ennese. Top 10 delle località più torride

 

Il 2021 sarà tra gli anni più caldi della storia della Pianeta?

«Ad oggi, dati alla mano, è sicuramente in posizione alta in graduatoria, non tra i primi cinque però. Questo a causa delle temperature decisamente sotto la media, che sono state riscontrate, nell'anno, in Antartide. Sarebbe comunque in settima posizione, guardando alle stime di oggi e bisogna tenere presente che mancano ancora i dati di luglio e agosto, quindi la posizione potrebbe cambiare».

 

 

Quelle che oggi ci sembrano temperature record, potrebbero diventare la nostra nuova normalità?

«Il nostro clima si sta tropicalizzando. In Sicilia e Sardegna le temperature hanno superato di otto/dieci gradi il livello normale».

 

Incendi in Calabria e Sicilia, morti due anziani nel Reggino e un 30enne a Paternò. Algeria, 65 vittime

 

Cosa dobbiamo aspettarci per i prossimi giorni?

«La situazione sta leggermente cambiando. Già da domani, l’anticiclone africano dovrebbe spostarsi verso la penisola iberica. Questo potrebbe far scendere i termometri di qualche grado, farà comunque caldo. E se la situazione al Sud potrebbe migliorare, al Nord invece le temperature aumenteranno. Tra venerdì e sabato potremmo arrivare a 39/40 gradi a Firenze, 37/38 a Bologna, all’incirca altrettanti a Roma e così via. Ormai siamo di fronte a una tendenza chiara per la comunità internazionale, che vede l’aumento di intensità e durata delle ondate di calore».

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA