Camilleri, pochi giorni fa il battibecco con Salvini. Il ministro su Fb: «Scrivi che ti passa»

Lunedì 17 Giugno 2019
Camilleri, pochi giorni fa il battibecco con Salvini. Il ministro su Fb: «Scrivi che ti passa»

Andrea Camilleri è in gravissime condizioni a Roma all'ospedale Santo Spirito: un infarto improvviso per lo scrittore siciliano, papà del Commissario Montalbano. Camilleri negli ultimi giorni si era reso protagonista di una polemica accesa con il ministro dell'Interno Matteo Salvini: al leader leghista, senza mezzi termini aveva detto che «pur non credendo in Dio, vederlo impugnare il rosario dà un senso di vomito».

Camilleri, insulti choc sui social: «Soffocato nel suo vomito dopo Salvini, è il karma»

«Stiamo peggiorando in tutto, nel linguaggio, in questa aggressività assurda. La politica dà un cattivissimo esempio, e i cittadini ci sguazzano», aveva detto in un’intervista a Radio Capital. Tornando al rosario, «è chiaro che tutto ciò è strumentale: il Papa che sa quello che fa non impugna il rosario baciandolo. Sa che offenderebbe i santi. Fa parte della sua volgarità».

Camilleri, Fiorello twitta in siciliano: «Avanti maistru, fozza susemini!»

Parole che non erano passate inosservate per Salvini, che in una diretta Facebook non aveva esitato a rispondergli per le rime: «Scrivi che ti passa, io continuo a lavorare e, nel mio piccolo, a credere», le parole del vicepremier. «Camilleri dice che lo faccio vomitare perché impugno il rosario? Mi dispiace perché io adoro Montalbano. Non pensavo che un rosario, parlare di Maria, di padre Pio o San Francesco potesse far vomitare o fosse sintomo di volgarità».

Ultimo aggiornamento: 18:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA