Giovanni Custodero, il calciatore con il cancro in coma farmacologico. L'addio della fidanzata: «Ora riposa mio guerriero»

Venerdì 10 Gennaio 2020 di Alessia Strinati

Il messaggio della fidanzata dell'ex portiere Giovanni Custodero è un addio. Luana Amati ha scritto un post su Facebook, rompendo il silenzio dopo l'annuncio del ragazzo del coma farmacologico. Nella battaglia contro il tumore che lo ha colpito sta attraversando un momento di grande dolore fisico, così ha deciso di essere indotto in coma per un po'.

«Ora Giovanni potrà riposare, ma rimarrà il mio guerriero», scrive la ragazza del 27enne, «La sedazione continua e profonda è un trattamento sanitario al quale si ricorre per consentire a un paziente terminale di non provare dolore dopo che le altre terapie sono risultate inefficacia sedazione continua e profonda è un trattamento sanitario al quale si ricorre per consentire a un paziente terminale di non provare dolore dopo che le altre terapie sono risultate inefficaci».

La ragazza spiega che Giovanni è stato colto da una rara forma di sarcoma osseo che lo hanno costretto a diversi trattamenti, drastici, estenuanti che hanno cambiato completamente la sua vita. Il 27enne ha dovuto amputare la gamba sinistra, si è sottoposto ad altre 5 operzioni, ha fatto chemio e radioterapia, ma il tumore è tornato estendendosi a femori e clavicola. «Non ha mai smesso di sorridere, vive col sorriso perché pensa che la sua vita sarebbe finita con la prima diagnosi, ma da quel giorno ogni alba è per lui un regalo dal valore inestimabile», continua Luana.

La ragazza parla del costante ottimismo e attaccamento alla vita di Giovanni, ma poi con consapevolezza scrive: «Ora riposa tranquillo, circondato dall’affetto delle persone più care, e consapevole del fatto che tutti voi state facendo il tifo per lui, SENZA MAI DIMENTICARE IL MESSAGGIO CHE HA VOLUTO DIFFONDERE IN QUESTI ANNI: AMATE LA VITA!».

Ultimo aggiornamento: 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA