Travolto dal treno il giorno della scomparsa, la famiglia a Chi l'ha Visto: «Ci hanno informati 98 giorni dopo»

Travolto dal treno il giorno della scomparsa, la famiglia a Chi l'ha Visto: «Ci hanno informati 98 giorni dopo»
ARTICOLI CORRELATI
di Silvia Natella

0
  • 622
Giovannino è stato cercato per tre mesi. Vani i ripetuti appelli a Chi l'ha Visto e in altri programmi televisivi: l'anziano, che desiderava tornare in Puglia dopo essere emigrato in Lombardia quando era molto giovane, in realtà era già morto mentre tutti lo davano per disperso. La storia ha indignato gli spettatori del programma perché la famiglia è stata informata della sua morte 98 giorni dopo. L'uomo è stato travolto da un treno il giorno della scomparsa, nel mese di ottobre. 

Chi l'ha Visto, Sissy Trovato Mazza e il mistero del festino in carcere: «Guardie e detenute erano ubriache»

«Ci hanno avvertito il 10 gennaio e se la macchina delle ricerche fosse partita subito dopo la nostra denuncia mio padre sarebbe ancora vivo», racconta la figlia. I carabinieri si sono mossi il giorno dopo e Giovannino non aveva i documenti. I resti sono stati trasferiti in un istituto di medicina legale e nessuno è stato in grado di incrociare i dati a pochi chilometri di distanza.


Sono riusciti a risalire alla sua identità attraverso il peacemaker nel mese di dicembre, ma hanno comunicato la notizia ai familiari 23 giorni dopo. «Non siamo riusciti a trovarlo vivo», le parole delle autorità. L'uomo aveva problemi e doveva essere cercato subito. Stupisce, inoltre, che nessuno si sia accorto che la famiglia lo cercava disperatamente. 
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 22:28 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2019 23:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP