Magistrato e avvocati arrestati per corruzione: sesso, soldi e gioielli in cambio di interventi sulle sentenze a Catanzaro e Locri

Mercoledì 15 Gennaio 2020
Sesso, soldi e gioielli per modificare le sentenze. Un magistrato in servizio alla Corte d'Appello di Catanzaro, e due avvocati, uno del foro di Catanzaro e l'altro di Locri sono stati arrestati dalla Guardia di finanza su disposizione della Dda di Salerno per corruzione in atti giudiziari. I destinatari dei provvedimenti sono otto, sette dei quali con custodia cautelare in carcere e uno ai domiciliari. Le indagini, avviate nel 2018 e coordinate dalla Dda di Salerno, hanno permesso di ricostruire «una sistematica attività corruttiva» nei confronti del magistrato. Secondo le accuse, in cambio di interventi sulle sentenze venivano dati contanti, gioielli e anche prestazioni sessuali.  Ultimo aggiornamento: 10:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA