Va in ospedale per un mal di testa: «Mi sono fatto male cadendo». Ma i medici fanno una scoperta choc

Il giovane di Licata secondo la radiografia ha un proiettile in testa, ma gli specialisti di Caltanissetta ipotizzano sia il frammento di un osso

Va in ospedale per un mal di testa: «Mi sono fatto male cadendo». Ma i medici fanno una scoperta choc
Va in ospedale per un mal di testa: «Mi sono fatto male cadendo». Ma i medici fanno una scoperta choc
di Redazione web
Martedì 7 Marzo 2023, 17:22 - Ultimo agg. 18:54
2 Minuti di Lettura

È giallo sulla ferita alla testa di un ragazzo di 16 anni, che si è presentato al pronto soccorso dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso, dicendo di avere un forte mal di testa, dopo una presunta caduta. I medici fanno subito i dovuti accertamenti diagnostici su quel dolore al cranio, lamentato dal 16enne di Licata, in provincia di Agrigento e con una radiografia scoprono un corpo estraneo in testa, della forma di un proiettile di circa 7 millimetri all'altezza della tempia. La scoperta, che lascia sbigottiti gli specialisti del nosocomio siciliano, fa ipotizzare che si tratti di un colpo sparato da una pistola ad aria compressa

Panico in aereo, minaccia di aprire il portellone e ferisce la hostess: il video choc di una passeggera su Twitter

Emorragia in corso

Il presunto proiettile, però, ha provocato un'emorragia in testa ed il ragazzo è stato trasferito d'urgenza in un secondo ospedale, al Sant'Elia di Caltanissetta dove, dopo ulteriori esami, i medici del reparto di Neurochirurgia non riescono a dare una diagnosi esatta.

L'ultimo compleanno di Gianluca, 53 anni: festeggia con i suoi cari, poi muore il giorno dopo

Diagnosi sbagliata?

Non riescono, cioè, ad appurare che si tratti realmente di un proiettile.

L'altra ipotesi, infatti, è che il 16enne sia realmente caduto, come ha affermato inizialmente e battendo la testa, si sia staccato un frammento di osso, scrive Agrigento Notizie. Dall'ospedale le informazioni sono frammentate e non viene confermata un'operazione chirurgica nei confronti del ragazzo. Intanto, già da ieri sera è stata avvisata la polizia e gli investigatori stanno cercando di fare chiarezza nel massimo riserbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA