Maltempo in Sardegna: morti e dispersi. Sono stati travolti da un'onda di fango

Sabato 28 Novembre 2020
Maltempo, due morti in Sardegna: uomo travolto nel fuoristrada dall'acqua. Si cercano dispersi

Sono almeno due i morti e alcuni dispersi in Sardegna a Bitti (Nuoro) nell'alluvione che si sta abbattendo nel paese del Nuorese: un uomo travolto dall'acqua nel suo fuoristrada, poi deceduta una donna anziana e ci sarebbero anche due dispersi. Sul posto le forze dell'ordine, la Protezione civile, i Vigili del fuoco, i volontari e i barracelli stanno cercando di recuperare le vittime e di portare soccorso alla popolazione colpita. La conferma di una terza vittima arriva dalla Regione, attraverso la Protezione civile sul posto. Era una delle due persone date per disperse, ma non è stato ancora precisato se si tratta della donna anziana di cui non si hanno più notizie da ore.

 

 

 

 

 

Il maltempo nel Nuorese non dà tregua e provoca disagi nelle strade e nei centri abitati. Il sindaco di Bitti Giuseppe Ciccolini, con una ordinanza, ha fatto evacuare per precauzione le famiglie residenti in via Brescia nella parte bassa del paese, il quartiere in cui passa un canale tombato e dove durante l'alluvione del 2013 - che aveva provocato 19 morti in Sardegna - era sprofondata dopo una frana della strada, un'autobotte dei Vigili del fuoco. E sono numerose le strade investite da piccole frane o allagamenti intorno a Nuoro.

 

 

Per questo il sindaco del capoluogo barbaricino Andrea Soddu, invita alla prudenza: «Vista la situazione metereologica che sta condizionando pesantemente la viabilità delle strade, in particolare la statale 129 (altezza Manasuddas) e la ss 131 Dcn. direzione Olbia, invito i cittadini alla massima prudenza ea non mettersi in viaggio nei tratti stradali sopraindicati - scrive Soddu in una nota nella pagina della Protezione civile del comune - Stamattina ci è stata comunicata la chiusura di un tratto della statale 129, mentre sulla 131 Dcn , all'altezza di Marreri, la situazione è preoccupante a causa della pioggia e della visibilità ridotta. Il comune, la Protezione Civile, gli Anas ei Vigili del Fuoco sono al lavoro per arginare le situazioni di emergenza. I cittadini non si mettano in viaggio fino a quando lo stato di allerta non sarà rientrato »conclude Soddu.

 

 

LA SITUAZIONE IN SARDEGNA

Come era previsto dall'allerta rossa diramata dalla Protezione civile, gran parte della Sardegna si è svegliata sotto piogge abbondanti e sferzata da venti di burrasca. I maggiori disagi si stanno registrando nelle strade del Nuorese. La Polizia stradale ha bloccato il traffico per qualche ora al Km 39 della statale 389 che collega Nuoroa Lanusei, dove sulla carreggiata è franato del materiale dal costone adiacente. La strada è stata prontamente riaperta dopo il lavoro dei tecnici dell'Anas. Disagi anche al Km 68 della Ss 131 Dcn, vicino al bivio per Orosei, dove si è verificato un allagamento. La strada non è stata chiusa al traffico ma ci sono rallentamenti per via dell'intervento dell'Anas e dei Vigili del Fuoco. Chiuse per allagamento anche la statale 129 Nuoro-Macomer all'altezza della località Iloghe e la Sp 46 direzione Lula.

 

Forte vento e pioggia anche sulla Sardegna meridionale. Villacidro quasi completamente isolata anche a causa della parziale chiusura di alcune strade. Impraticabili per le forti registrati la statale 196 all'altezza del chilometro 16 fino al centro abitato di Villacidro, la provinciale 61 rotonda fino al centro abitato di Villacidro è la statale 197 al chilometro 10. Disagi a San Gavino Monreale e Pabillonis dovuti ad allagamenti , Vigili del Fuoco sul posto. I carabinieri presidiano i punti strategici per la deviazione del traffico. Oggi scuole, parchi e cimiteri chiusi a Cagliari, Olbia, Quartu e tanti altri Comuni dell'isola. La raccomandazione della protezione civile è di restare a casa.

Ultimo aggiornamento: 17:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA