Maltrattamenti in un asilo di Roma: sospese 5 maestre. I bimbi ai genitori: «Sono cattive, ci danno le botte»

Maltrattamenti in un asilo di Roma: sospese 5 maestre. I bimbi ai genitori: «Sono cattive, ci danno le botte»
0
  • 215
Cinque maestre dell'asilo 'Papero Giallo', in via del Fiume Giallo a Roma, sono state sospese dall'insegnamento: il provvedimento è arrivato per via di un'indagine, condotta dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma-Eur e della stazione Roma-Torrino Nord, che vede le maestre indagate per maltrattamenti aggravati di bambini di età compresa tra i 19 e i 32 mesi.

Giovane rugbista muore a 16 anni: «Trovato senza vita in un lago». Era in Francia con la squadra

Secondo quanto accertato, anche attraverso un sistema di intercettazione ambientale audio-video installato, nell'aula della classi dove si svolgevano le attività scolastiche dei bambini di età compresa tra i diciannove e i trentadue mesi, le indagate maltrattavano abitualmente i minori con vessazioni psicologiche e fisiche altamente mortificanti. I comportamenti delle maestre, piuttosto frequenti, avevano creato un vero clima di tensione incompatibile con le finalità educative e in grado di ledere l'integrità e la serenità dei bambini che, mostrando un evidente stato di disagio ed assumendo comportamenti anomali, avevano messo in allarme i genitori che si sono subito rivolti ai carabinieri.

Neonata muore dopo il parto, dramma in ospedale. 4 indagati per omicidio colposo

Alle insegnanti è stata applicata inoltre l'ordinanza del divieto di avvicinamento alle abitazioni ed ai luoghi frequentati dalle persone offese, emessa dal Tribunale di Roma. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta del Pm Stefania Stefanìa, al termine di una complessa attività d'indagine condotta dal Gruppo della Procura della Repubblica coordinato dal Procuratore Aggiunto Maria Monteleone che si occupa, tra l'altro, di reati gravi contro le fasce più deboli. 


I BIMBI AI GENITORI: "CI DANNO LE BOTTE"  «Maestra cattiva, mi dà le botte». Così i bambini di un comunale nella zona del Torrino a Roma, hanno raccontato ai genitori cosa accadeva all'interno della struttura. Secondo quanto accertato dai carabinieri, coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone, i bimbi erano oggetto di vessazioni e violenze. In base a quanto accertato, dopo la denuncia presentata dai genitori di cinque alunni nel gennaio scorso, i piccoli venivano schiaffeggiati, strattonati e in alcuni casi anche rinchiusi, per punizione, in una stanza al buio.

Nei loro confronti le maestre mettevano in atto anche violenze psicologiche con urla e violenti rimproveri. Le indagate, che hanno dai 52 ai 65 anni, sono accusate di concorso in maltrattamento pluriaggravato e nei loro confronti è stata applicato il divieto di avvicinamento alle abitazioni e ai luoghi frequentati dalle persone offese e la sospensione di un anno dall'insegnamento.
Venerdì 7 Settembre 2018, 13:13 - Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 08:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP