Meningite, adolescenti più a rischio: in inverno colpisce maggiormente. «C'è la possibilità di vaccinarsi»

Gli adolescenti sono una fascia a rischio per quanto riguarda la meningite da meningococco, ma sono disponibili vaccini per tutti i ceppi che sono efficaci e sicuri. Lo ricorda PierLuigi Lopalco, epidemiologo dell'Università di Pisa, commentando il caso del quindicenne morto a Roma. «Purtroppo in questa fascia di età il rischio c'è, anche se non è così alto come sembra, si parla di un caso ogni centomila abitanti, mentre nei bambini è più alto - sottolinea Lopalco -. In più la malattia colpisce di più d'inverno, probabilmente a causa della circolazione concomitante dei virus influenzali. La malattia è prevenibile, oggi sono disponibili vaccini per tutti i ceppi, che sono sicuri ed efficaci a tutte le età».

In alcune regioni, spiega l'esperto, è già attiva l'offerta vaccinale gratuita anche agli adolescenti. «Questo dipende dalla disponibilità economica delle singole Regioni - sottolinea -, alcune offrono il quadrivalente, che copre contro i ceppi C, A, W e Y, mentre altre anche quello contro lo B. Di solito si sceglie di "recuperare" una coorte precisa, magari i ragazzi di un dato anno che non sono vaccinati perché non c'era ancora il vaccino quando erano piccoli. Se la propria regione non lo offre si può chiedere al proprio medico di base e farlo privatamente»
Martedì 15 Gennaio 2019, 18:30 - Ultimo aggiornamento: 15-01-2019 18:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP