Meteo pazzo: bufera di neve di fine estate, manto bianco di 15 centimetri

Meteo pazzo: bufera di neve di fine estate, manto bianco di 15 centimetri
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 101
Meteo da pazzi. Maltempo e bufere di neve a inizio settembre sulle Alpi lombarde e venete. Una domenica invernale con scenari da natale più che da fine estate, quella di ieri. Nevicata fittissima a Livigno in provincia di Sondrio e anche sul passo del Foscagno e dello Stelvio. Almeno una decina di centimetri. Una perturbazione attesa che ha portato pioggia in pianura (con allagamenti a Milano) e fiocchi bianchi dai 1800 metri in su.

LEGGI ANCHE > Meteo, l'estate non è finita. A metà mese torna il caldo: quanto durerà
 
 

Buon presagio per la stagione dello sci ormai alle porte. Nevicate anche in Veneto, sulle vette più alte delle Dolimiti ampezzane. Anche in valle d'Aosta una domenica quasi invernale con temperature di poco superiori ai 10 gradi.

Neve sulle Dolomiti nella notte ma già oggi è tornato il sole. La perturbazione - secondo l'Arpav (Agenzia regionale per l'ambiente del Veneto) - ha portato accumuli solo sopra i 2mila metri di quota con una punta a Ra Valles, oltre Cortina d'Ampezzo, di ben 27 centimetri di neve. Interessate tutte le cime maggiori con effetti, più o meno intensi, dovuti all'esposizione; così se a Monte Piana (2.300 metri) si sono registrati 16 centimetri in zona Marmolada tra 2.500 e i 3.000 metri l'accumulo è stato di soli tre centimetri di neve. Interessati anche i passi che sono comunque rimasti aperti.
Lunedì 9 Settembre 2019, 15:43 - Ultimo aggiornamento: 09-09-2019 18:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP