Sara Pedri, dimessi anche il direttore amministrativo e la vice primaria che la umiliò in sala operatoria: «Le disse che era incapace»

Mercoledì 14 Luglio 2021
Sara Pedri, dimessi anche il direttore amministrativo e la vice primaria che la umiliò in sala operatoria: «Le disse che era incapace»

Dopo la scomparsa di Sara Pedri, ginecologa che sarebbe stata vittima di mobbing, anche il direttore generale dell'ospedale Santa Chiara di Trento, Pier Paolo Bentollo, ha dato le sue dimissioni. Prima era stato trasferito nel reparto di ginecologia del reparto. Non solo la misteriosa sparizione della giovane dottoressa ha sollevato un polverone ma anche le numerose testimonianze di colleghi e infermieri che hanno parlato di mobbing. 

 

 

Antonio Ferro, sostituitosi a Bentollo dopo le dimissioni, ha dichiarato di essere ancora impegnato nella creazione di una nuova squadra per il consiglio di direzione dell'Azienda sanitaria. La struttura ha parlato di una rimessa a disposizione del ruolo, ridimensionando la vicenda. L'ex primario Tateo, intanto, avrebbe preso un periodo di ferie e non è chiaro se abbia accettato il nuovo incarico.

 

Diversi medici hanno denunciato orari di lavoro massacranti, fino a 12 ore, e straordinari non retribuiti. Sarebbe stata allontanata anche Liliana Mereu, responsabile dell'Unità Semplice di Ginecologia, di fatto viceprimaria. La donna che aveva schiaffeggiato Sara Pedri in sala operatoria, chiedendole di allontanarsi dall'ambiente di lavoro e appellandola come incapace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA