«Il covid non esiste. Vengo in studio e la ammazzo»: pediatra ordina il tampone a bimba di 4 anni, padre perde la testa

Venerdì 9 Ottobre 2020

«Adesso vengo nel suo studio, prima la trito come il sale fino e poi l’ammazzo. Il coronavirus non esiste. Idiota». È quanto si sarebbe sentita dire a telefono da un papà la pediatra Giannina Candelori di Roseto degli Aburzzi (Teramo) quando ha richiesto un tampone a una bimba di quasi 4 anni che presentava sintomi riconducibili al Covid-19.

Covid, boom di contagi in Italia: la situazione in tempo reale

«La bimba – dice la pediatra - ieri mattina aveva febbre a 37.5, tosse e rinorrea. Avvisagle che fanno scattare il protocollo Covid-19». La pediatra ha ordinato il tampone: a quel punto il padre della bimba ha letteralmente perso la testa, minacciando di aggredirla.

La storia è raccontata da Il Messaggero, edizione Abruzzo.

Ultimo aggiornamento: 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA