Denise Pipitone, rivelazione a Mattino 5: «Fu vista in auto con 3 persone della famiglia allargata». Parla l'ex maresciallo

Giovedì 20 Maggio 2021 di Alessio Esposito
Denise Pipitone, ex maresciallo svela dettagli della lettera anonima: «Vista con 3 persone della famiglia allargata»

Continuano a emergere dettagli sulla lettera anonima arrivata all'avvocato della famiglia di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004. È l'ex maresciallo della Polizia Giudiziaria di Marsala, Francesco Lombardo, a confermare a Mattino Cinque alcune indiscrezioni circolate nelle ultime ore: «La persona che ha scritto la lettera ha riconosciuto le tre persone che avrebbero portato via Denise in macchina, circa 45 minuti/un'ora dopo la scomparsa». Non si tratterebbe però della Ford Fiesta descritta da altre testimonianze, ma di «un altro tipo di vettura». 

​​Denise Pipitone, un anonimo racconta a "Chi l'ha visto?": «Io l'ho incontrata»

I dettagli 

Il maresciallo ha aggiunto: «Si tratta di tre persone già all'interno delle indagini. Possiamo parlare di membri della famiglia allargata». Interrogato dalla conduttrice Federica Panicucci, Lombardo preferisce non sbottonarsi: «Non voglio dare troppe indicazioni, aspettiamo che l'anonimo si faccia risentire». Le indagini proseguono, il caso della della bambina scomparsa il 1° settembre 2004 si arricchisce di nuovi, inattesi, dettagli.

La lettera

«Sono diciassette anni che so e sono serissimo, il 100% della realtà dei fatti sulla scomparsa di Denise Pipitone. Io non ho parlato prima per paura». Comincia con queste parole la lettera anonima inviata all’avvocato Giacomo Frazzitta e alla redazione di "Chi l'ha visto?".

Nella puntata andata in onda ieri sera, la conduttrice della trasmissione di Rai 3, Federica Sciarelli, ha spiegato: «Ci è arrivata questa lettera anonima, che è composta da ben tre pagine dense di notizie. Una lettera in cui un anonimo dice di aver visto Denise. Dice di averla vista in una macchina, con chi l’ha vista e cosa ha visto davvero. Quella che ho in mano è una copia, la lettera è a disposizione della Procura. La stessa lettera che è arrivata a Giacomo Frazzitta, perché ci siamo ovviamente confrontati».

La conduttrice di "Chi l'ha visto?" non ha svelato ulteriori dettagli sulla lettera, ma ha aggiunto: «Quello che diciamo è che se sapete qualcosa parlate, in anonimato è troppo poco. Sono passati diciassette anni».

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA