Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Strage in discoteca, il marito di Eleonora: «Non ce la faccio, i miei 4 figli ora sono senza mamma»

Sabato 8 Dicembre 2018
Strage in discoteca, il marito di Eleonora: «Non ce la faccio, i miei 4 figli ora sono senza mamma»
La disperazione di «Non ce la faccio a dire niente. Solo che quattro figli sono rimasti senza la loro mamma e uno di loro prende ancora il latte. Parlerò più avanti per dire quello che è successo l dentro. Non era un concerto ma una discoteca strapiena di gente e piena di alcolici. Il concerto doveva iniziare alle 22 e invece non iniziava. Porti tuo figlio l ed erano tutti ubriachi». Lo ha detto Paolo, il marito di Eleonora Girolimini, la donna di 39 anni morta nella calca della discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, madre di quattro figli.

La donna aveva portato la figlia di 11 anni al concerto di Sfera Ebbasta. La ragazzina, che ha riportato una ferita al ginocchio e si trova al Pronto soccorso, ha voluto vedere il corpo della madre morta ed è stata accompagnata all'obitorio. Il marito ha lasciato l'obitorio poco prima delle 17, circondato dai parenti.
Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA