Focolaio Covid su una nave da Marina: 60 positivi su 187, tutti in quarantena

Domenica 27 Settembre 2020
Focolaio Covid su una nave da Marina: 60 positivi su 187, tutti in quarantena

La fregata della Marina Militare Margottini, a bordo della quale, nei giorni scorsi, si è sviluppato un focolaio Covid con 60 persone contagiate su un totale di 187 militari imbarcati, è attraccata da ieri mattina, nel porto di Taranto - precisamente alla stazione navale di Mar Grande. Sei marinai presentavano i sintomi da Covid-19 e sono stati sbarcati ad Augusta, in Sicilia, e si trovano ricoverati a Siracusa.
 

Covid, "Senza mascherine in Italia 700 morti al giorno prima del 2021": lo studio americano

Fino a 700 morti al giorno per coronavirus in Italia prima del 2021, 15mila contagi al giorno a novembre e oltre 40mila a dicembre. È lo scenario ipotizzato da uno studio del sito web Worldometer e riportato dal Fatto Quotidiano. Solo una maggiore attenzione da parte di tutti consentirebbe di dimezzare i contagi e limitare i morti.


Proprio con il coordinamento della Direzione sanitaria dell'Asp di Siracusa, a bordo della fregata sono saliti i medici del Dipartimento di Prevenzione e del reparto Malattie infettive dell'ospedale Umberto I. «Valutate le condizioni cliniche di tutti e dei sintomi riscontrati, 4 sono stati trasferiti al centro Covid dell'ospedale di Siracusa e ai restanti sono state prescritte le terapie mediche del caso. I positivi con lieve sintomatologia sono stati posti in quarantena sulla Margottini sotto stretta osservazione anche da parte del personale medico dell'ospedale di bordo. I restanti positivi asintomatici sono stati trasferiti negli alloggi della Marina militare», afferma una nota.

«Su Nave Margottini, unità inserita nel dispositivo europeo dell'Operazione Eunafor Med Irini, attualmente ormeggiata nella base navale di Augusta per sosta logistica, a seguito di un controllo mediante tamponi dopo oltre 15 giorni di attività in mare, sono emersi 47 casi di positività al COVID-19 per l'equipaggio e 4 tra lo staff dell'Operazione. Quale misura precauzionale si è deciso di effettuare immediatamente un'ulteriore verifica, ripetendo il test-tampone a favore di tutto il personale imbarcato».La nave, di base a La Spezia, era impegnata nella missione di sicurezza marittima internazionale “Irini”, quando a bordo si è manifestato il virus. A Taranto l'equipaggio è stato posto in quarantena.

Ultimo aggiornamento: 12:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA