Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Genova, Rossana Falcone morsa da un cinghiale in spiaggia. «Non ci sono precedenti»

È accaduto sulla spiaggia di Vernazzola, a Sturla. La donna è stata medicata al pronto soccorso

Lunedì 11 Luglio 2022
Genova, donna morsa da un cinghiale in spiaggia «L'emergenza sta degenerando»

Aveva appena finito di mangiare la pizza in spiaggia quando un cinghiale le ha morso il braccio. È accaduto a Rossana Padoan Falcone, 57 anni, sulla spiaggia di Vernazzola, a Sturla (Genova). Una vicenda che ha dell'incredibile e che la donna, attivista del locale circolo Pd a Voltri, ha ovluto denunciare pubblicamente.  

Il morso del cinghiale in spiaggia

Rossana Padoan, impiegata in un'azienda di assicurazioni, era andata nella spiaggia di via del Tritone a Sturla dopo il lavoro. Aveva appena mangiato una pizza, erano le 19:30 quando ha visto comparire il grande animale accanto a lei. In un primo momento ha pensato che avrebbe rovistato sul cartone della pizza ed è rimasta immobile. Invece l'animale l'ha direttamente attaccata, mordendole il braccio. 

La donna ha gridato, gli altri bagnanti sono fuggiti finché non è arrivata un'altra donna che la ha soccorsa. Trasferita al pronto soccorso dell'ospedale San Martino è stata sottoposta ad antitetanica e poi al ciclo di antirabbica. Ora dovrà assumere anche un antibiotico 3 volte al giorno.

 

«L'emergenza sta degenerando»

«È intollerabile che i cittadini sorrano un rischio del genere ero in una spiaggia dove, proprio a fianco a me, fino a pochi minuti prima, avevo avuto la compagnia di una coppia con un bimbo nel passeggino: se avesse morso lui? E poi quella spiaggia è accessibile alle persone disabili, perché metterle a rischio? Si tratta di un arenile pubblico, che deve comunque essere presidiato. L'emergenza cinghiali, credo, stia degenerando. Non ci sono precedenti», ha spiegato Rossana a La Repubblica. 

Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA