Irene Pivetti indagata per riciclaggio: perquisite la casa e le società

Martedì 9 Giugno 2020
Irene Pivetti, la Finanza le perquisisce la casa e le società: inchiesta per riciclaggio

Irene Pivetti, la Finanza perquisisce l'abitazione milanese dell'ex presidente della Camera dei Deputati e due uffici nell'ambito di un'inchiesta per riciclaggio. La Gdf di Milano sta infatti effettuando perquisizioni nella casa di Irene Pivetti e in due uffici, sedi di alcune società a lei riconducibili. L'indagine, condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf milanese, è in corso da tempo e non è legata alle vicende giudiziarie che hanno coinvolto l'ex presidente della Camera sull'importazione di mascherine.

Pivetti, sequestrate altre 250 mila mascherine della società. La replica: nessun atto notificato

Assoferr, Irene Pivetti si autosospende da presidenza per

L'inchiesta per riciclaggio su Irene Pivetti e alcune sue società è coordinata dal pm Giovanni Tarzia e non riguarda l'emergenza Covid. Il fascicolo è aperto da tempo in Procura a Milano e oggi sono state effettuate perquisizioni e acquisizioni di documenti. Nei giorni scorsi, invece, la Procura di Roma ha inviato ai colleghi di Milano per competenza territoriale l'indagine avviata nelle scorse settimane sulla società 'Only Logistics Italia', amministrata dall'ex presidente della Camera ed ex esponente leghista.

Il procedimento, in cui si procede per il reato di frode nelle pubbliche forniture, riguarda una partita di dispositivi di protezione individuale commissionata nell'ambito dell'emergenza coronavirus. I magistrati di piazzale Clodio, il 29 aprile scorso, avevano effettuato una serie di acquisizioni documentali nella sede della Protezione Civile e in particolare sui contratti di fornitura stipulati con la società. Sulla società della Pivetti per il caso mascherine sono state avviate indagini anche a Savona e Siracusa, mentre a Roma ha aperto un procedimento anche della Corte dei Conti.
 

Indagate altre 5 persone

Irene Pivetti risulta essere indagata insieme ad altre cinque persone per riciclaggio per una serie di operazioni sospette di import/export con la Cina. È quanto si apprende da fonti investigative vicine all'indagine, avviata un anno fa dagli investigatori della Guardia di Finanza e coordinata dal pm di Milano, Giovanni Tarzia. Le perquisizioni odierne dei militari delle fiamme gialle hanno riguardato nello specifico l'abitazione milanese dell'ex presidente della Camera dei Deputati e di due uffici, di cui uno con sede nel capoluogo lombardo, di società a lei riconducibili. All'esito dell'attività sono stati sequestrati documenti cartacei e materiale informatico.

 

 

C'è anche Leonardo 'Leò Isolani, pilota ed ex campione italiano di Gran Turismo, tra gli indagati nell'inchiesta milanese per riciclaggio su Irene Pivetti e le sue società. Da quanto si è saputo, infatti, le operazioni commerciali al centro dell'inchiesta riguardano, in particolare, il passaggio di tre Ferrari Gran Turismo vendute, assieme ad altri beni, da società del pilota (una indebitata col Fisco per diversi milioni) ad una società di Hong Kong di Pivetti e poi rivendute da quest'ultima ad una società cinese. Accertamenti sono in corso sui flussi finanziari di queste operazioni di presunto riciclaggio. Tra gli indagati figurano anche la moglie del pilota, un notaio, un socio della società cinese riferibile all'ex presidente della Camera e un responsabile delle due società di Isolani. 

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA