Milano, «striscione di Forza Nuova contro Liliana Segre e il sindaco Sala»

Martedì 5 Novembre 2019

Uno striscione siglato Forza Nuova è stato appeso nella notte di fronte ai cancelli del municipio 6 di Milano, vicino al Teatro dove la senatrice a vita Liliana Segre sta tenendo un incontro con degli studenti per discutere della Shoah «Sala ordina l'antifà agisce, il popoloso subisce». Lo striscione è stato poi rimosso da alcuni dipendenti del Municipio.

Balotelli e gli insulti razzisti, Liliana Segre: «Ancora si guarda il colore della pelle?»

«Provocazione inaccettabile e intollerabile -dice la segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani- l'oltraggio dei neofascisti di Forza Nuova è indegno, perché offende tutti noi e la memoria antifascista di Milano, città medaglia d'Oro alla Resistenza. A chi nutriva ancora dubbi, ecco le prove. I fascisti cercano di tornare a galla e lo fanno colpendo Liliana Segre. E trovano forse sponda in quella destra che - solo una settimana fa - ha perso l'occasione di stare dalla sua parte. Noi non abbiamo dubbi, stiamo dalla parte di chi, purtroppo, ha provato sulla sua pelle l'odio razziale, perché la memoria è l'unico antidoto possibile. E perché non staremo mai dalla parte di chi è stato sconfitto dalla storia».

La precisazione. Forza Nuova, da parte sua, precisa che lo striscione "non è contro la Segre" ma aveva lo scopo di richiamare l'attenzione sui recenti fatti di cronaca relativi al racket delle occupazioni.

 

Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA