Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Treviso, maestra negazionista ricoverata in terapia intensiva: è grave. Ai bambini diceva: «Il Covid non esiste»

Venerdì 17 Settembre 2021
Treviso, maestra negazionista grave in terapia intensiva. Ai bambini diceva: «Il Covid non esiste»

TREVISO - Sabrina Pattarello, la maestra negazionista di 45 anni che a fine dell'anno scorso era stata allontanata dalle elementari "Giovanni XXIII" di Treviso perchè diceva agli alunni di non usare la mascherina e che il Covid non esiste, è stata ricoverata e intubata all'ospedale all'Angelo di Mestre, per una grave forma di coronavirus. La donna, che risiede ed è originaria di Mestre, ma lavorava nel capoluogo della Marca, si trova in terapia intensiva.

«Purtroppo tutti i ricoverati sono non vaccinati - commentano da Treviso i genitori che animarono la protesta per allontanarla da scuola - e siamo certi che lei lo sia. Umanamente ci dispiace, ma i nostri figli con lei hanno corso un grosso rischio».

«Il Covid non esiste» diceva la maestra ai bambini. Una teoria ribadita  con fierezza in manifestazioni e trasmissioni televisive in cui sosteneva che il virus «colpisce solo gli anziani, e chi si vaccina rischia di più». Le sue posizioni negazioniste (no mask e no vax) avevano fatto scattare l'allontanamento dalla scuola su segnalazione dei genitori. 

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 11:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA