Milano Marittima torna alla normalità in tempi record dopo la tempesta

Giovedì 11 Luglio 2019
Milano Marittima torna alla normalità in tempi record dopo la tempesta

Un piccolo miracolo. Frutto della forza e dell'amore per il territorio da parte dei cittadini di Cervia e di Milano Marittima. E' proprio il Comune di Cervia a dare l'annuncio attraverso le immagini, subito condivise sui social e diventate virali: «Milano Marittima dopo la tromba d'aria torna alla normalità a tempo di record! A neanche 8 ore dall'evento di questa mattina cittadini e turisti di nuovo al mare!Un intervento massiccio, con 30 mezzi, 25 squadre e oltre 130 operatori insieme a 21 ditte intervenute e alla grande forza di volontà di cittadini e operatori turistici!»

 


Il post del Comune su Facebook è condiviso e apprezzato dai follower: «Tutti gli stabilimenti balneari ripristinati. Viabilità sulle strade principali ripristinata. Linea ferroviaria ripristinata. Tutto il Comune di Cervia e Massimo Medri Sindaco ringraziano i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, le Forze dell'Ordine, la Polizia Locale, il Corpo Forestale dello Stato, Cesenatico Servizi e il Comune di Cesenatico, il supporto della Emilia-Romagna, la Prefettura, Hera, Enel, la Cooperativa Bagnini, i volontari e tutti coloro che si sono impegnati in questo sforzo enorme! Questo dimostra che tutti insieme si può realizzare l'impossibile! GRAZIE VERAMENTE A TUTTI! @comunecervia»
 
 

«Strade riaperte e pulite, stabilimenti balneari in piena funzione, attività economiche e strutture ricettive pronte a continuare regolarmente la propria attività. A chi accenna a disdette per alberghi e vacanze, dico di fare esattamente il contrario: venite qui a vivere l'esperienza di ospitalità di questa terra, soprattutto dopo la dimostrazione di grande forza e unità di queste ore». Anche l'assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, sottolinea lo sforzo che è stato fatto a Milano Marittima e Cervia per tornare alla normalità in pochissimo tempo dopo la tromba d'aria di ieri mattina, che ha provocato ingenti danni (le prime stime parlano di 2 milioni di euro per la sola parte pubblica).

«La violentissima tromba d'aria di ieri - prosegue Corsini - sembrava aver demolito una delle eccellenze turistiche del nostro Paese. Situazioni in cui possono prevalere sgomento, rabbia, rassegnazione. E invece in meno di 48 ore questo gioiello chiamato Milano Marittima torna subito a splendere. Istituzioni, Forze dell'ordine, Protezione civile, volontari, cittadini e operatori economici hanno reagito, insieme alla solidarietà degli stessi turisti: poche lamentele e via al lavoro, immediatamente, per ripulire strade, coordinare gli interventi, attivare tutto l'imponente ed efficiente sistema di Protezione civile, vanto di questa terra. Ed ecco servito quello che solo a chi non abita in questa regione, in Emilia-Romagna, potrebbe sembrare un miracolo».

Ultimo aggiornamento: 19:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA