Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Morta dopo l'asportazione di un neo su un tavolo della cucina, Roberta Repetto aveva un tumore: santone condannato

Genova, la donna aveva 40 anni ed era stata curata con tisane zuccherate e meditazione

Venerdì 23 Settembre 2022
Morta dopo l'asportazione di un neo su un tavolo della cucina, Roberta Repetto aveva un tumore: santone condannato

Roberta Repetto, dramma per un neo. Per la morte di una donna dopo l'asportazione di un neo sono stati condannati a tre anni e quattro mesi ciascuno il santone del centro olistico Anidra di Borzonasca (Genova) Paolo Bendinelli, e il medico bresciano Paolo Oneda. La psicologa Paola Dora invece è stata assolta. I tre erano a processo per la morte di Roberta Repetto, una donna di 40 anni uccisa dalle metastasi di un tumore dopo l'asportazione di un neo eseguita sul tavolo della cucina del centro e curata per due anni con tisane zuccherate e meditazione.

Muore di tumore a 19 anni, il cantante di X Factor rimandato a casa 12 volte dall'ospedale: «È ansia»

Olatz Vazquez, morta a 27 anni la giornalista spagnola: aveva raccontato il tumore sui social

Il giudice per l'udienza preliminare Alberto Lippini li ha condannati, con rito abbreviato, per omicidio colposo mentre li ha assolti dall'accusa di violenza sessuale e circonvenzione di incapace. Il pubblico ministero Gabriella Dotto aveva chiesta 16 anni per Bendinelli, 14 per Oneda e 10 Dora accusandoli di omicidio volontario. La donna era stata operata senza anestesia dal medico sul tavolo della cucina e per due anni era stata curata con tisane. Era poi morta a ottobre 2020 all'Ospedale San Martino di Genova dove era arrivata in condizioni disperate.

 

Ultimo aggiornamento: 15:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA