Clochard massacrato di botte e dato alle fiamme a Verona: è in fin di vita

Clochard massacrato di botte e dato alle fiamme a Verona: è in fin di vita
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 7772
Uno straniero è stato bruciato dopo un pestaggio avvenuto nella stazione di Villafranca di Verona: l'uomo è in fin di vita. Il cittadino romeno di 42 anni è ora ricoverato in gravissime condizioni al Centro Ustioni dell'ospedale di Borgo Trento dopo essere stato dato alle fiamme al termine di un selvaggio pestaggio alla stazione di Villafranca di Verona. L'uomo è stato trovato questa mattina dal macchinista di un treno in arrivo nella stazione: era riverso sulla banchina accanto al binario, privo di conoscenza, ed è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato a Verona all'ospedale di Borgo Trento, a Verona. In corso i rilievi di Polizia Scientifica e dalla Squadra mobile di Verona.

Nettuno, venditore di rose bengalese picchiato a sangue da due 20enni

Migrante pestato a sangue da 5 ragazzi a Sassari: «Tornatene a casa tua»



È un senza fissa dimora il 42enne che è stato bruciato dopo un violento pestaggio alla stazione di Villafranca di Verona. Secondo quanto si è appreso l'uomo, originario della Romania, trascorreva le notti in stazione. L'allarme è scattato pochi minuti dopo le 7, quando un macchinista ha notato un corpo riverso a terra sul binario.

Il volto dell'uomo era tumefatto a causa di un evidente pestaggio e sul corpo c'erano ustioni. In stazione è installata una telecamera e le immagini potrebbero essere utili agli investigatori della Polizia di Stato per ricostruire la vicenda e individuare eventuali responsabili. Ancora da chiarire anche il movente che ha scatenato il pestaggio culminato con le fiamme appiccate sull'uomo, che è ricoverato in gravi condizioni al Centro Ustioni dell'ospedale veronese di Borgo Trento.

Il sindaco: 
«Solidali con la vittima». «Desideriamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà alla persona vittima di questa vicenda». Così il sindaco di Villafranca di Verona, Roberto Dall'Oca, sul caso del cittadino romeno, trovato tumefatto e con ustioni sulla banchina di un binario della stazione. «Se accertati - ha sottolineato -, episodi di questa gravità non appartengono alla comunità civile villafranchese che, da sempre, sia a livello di servizi sociali che di volontariato, ha una tradizione di accoglienza e attenzione verso la fragilità e rinnoviamo la disponibilità ad aiutare questa persona nel momento in cui lo richieda».

«In questo momento - ha aggiunto l'assessore alle politiche sociali Nicola Terilli - il nostro pensiero va alla persona gravemente ferita. Speriamo si possa riprendere e tornare presto ad una vita normale». «Per quanto riguarda quanto accaduto, siamo certi che la magistratura inquirente e le forze dell'ordine sapranno fare piena luce sulla dinamica dei fatti» ha concluso Terilli. Fonti della Questura hanno precisato che la ricostruzione dell'episodio è ancora al vaglio degli investigatori, gli accertamenti sono in corso anche con l'ausilio delle immagini acquisiti dal circuito di videosorveglianza della stazione, per consentire di far luce sull'intera dinamica.
Lunedì 8 Luglio 2019, 11:21 - Ultimo aggiornamento: 08-07-2019 13:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP