Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaccini, commissario Figliuolo: «Svolta o perderemo tutto. Non buttare dosi, chiunque passa va vaccinato»

Domenica 14 Marzo 2021
Vaccini, commissario Figliuolo: «Momento di svolta o perderemo tutto. Con dosi in massa si potrà fare fuoco con tutte le polveri»

Parla il commissario Figliuolo. «È il momento della svolta o perderemo tutto, gli italiani devono essere straordinari», dice a "Che tempo Che fa" dove sembra mettere anche un punto alle polemiche per i cosiddetti "furbetti" del vaccino: «Voglio approfondire la questione delle dosi buttate. Bisogna utilizzare il buonsenso: se ci sono le classi prioritarie che possono utilizzarlo bene, altrimenti si va su classi vicine o sennò su chiunque passa va vaccinato; questo bisogna fare», afferma.

«A marzo faremo riscaldamento poi dalla seconda decade di aprile ci saranno gradualmente 500 mila vaccinazioni - ha aggiunto - Alcune regioni ora arrivano a 100-150 mila, altre no: il mio compito sarà quello di portare bilanciamento anche su altre regioni e andrò di persona a vedere», ha aggiunto. «Dobbiamo accelerare, a settembre dobiamo arrivare all'80% di italiani vaccinati. Bisogna cambiare passo: più vaccini e più vaccinatori».

AstraZeneca: «Nessun aumento del rischio. Su 17 milioni di vaccinati, 37 eventi di embolia e trombosi»

E poi. «È il momento della svolta o perderemo tutto, gli italiani devono essere straordinari. A marzo faremo riscaldamento poi dalla seconda decade di aprile ci saranno gradualmente 500 mila vaccinazioni -ha aggiunto- Alcune regioni ora arrivano a 100 150 mila, altre no: il mio compito sarà quello di portare bilanciamento anche su altre regioni e andrò di persona a vedere», ha aggiunto. «C'è stata una forte azione di Draghi sulle case farmaceutiche. Anche io ho sentito quasi tutti gli amministratori delegati: ci sono stati dei problemi, ma andremo a bilanciare. Avremo un'arma in più che è il vaccino Johnson&Johnson, monodose e stabile, facilmente trasportabile».

Covid, il caso Gran Bretagna: "solo" 5.000 contagi

«Tutto sta che arrivino i vaccini, poi si andrà di (campagna di) massa. Ora il piano è cadenzato per età, quando arriveranno i vaccini in massa si potrà fare fuoco con tutte le polveri. Satureremo tutti i siti, si andrà e ci si vaccinerà e chiuderemo la partita». Lo ha detto il commissario all'emergenza Covid Francesco Figliuolo a "Che Tempo Che Fa" su Rai Tre. «Vi chiedo di voler bene a tutti quelli che stanno dando tutto se stesso - ha detto rivolto agli italiani -, medici, infermieri, operatori socio sanitari impegnati in questa organizzazione. Se ci sono sbavature miglioreremo, faremo di tutto. Sono sicuro che il nostro popolo farà la sua parte, nei momenti difficili lo ha sempre fatto, riusciremo a vincere questa sfida e a debellare questo terribile virus».

Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA