Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Ferma o ti accoltello», la picchiano e le tagliano i capelli. Ragazza bullizzata dopo la festa delle donne. Il video

Mercoledì 27 Aprile 2022
«Ferma o ti accoltello», la picchiano e le tagliano i capelli. Ragazza bullizzata dopo la festa delle donne

«Stai ferma o ti accoltello». In una mano un paio di forbici, nell'altra i capelli della ragazza aggredita sotto di lei. E poi ancora la minaccia «ferma o ti uccido» mentre le taglia i capelli. Sono solo alcune scene di un video diventato (purtroppo) virale, che mostra un'aggressione accaduta durante la festa della donna presumibilmente a Napoli. Il filmato, con le opportune censure, è stato diffuso solo ora.   

Ahmed Jouider, ritrovato morto nel Brenta. A settembre lì morì un altro ragazzo. L'ombra di una banda che spinge i giovani a uccidersi

Il video dell'aggressione

Il video è stato inviato anche al consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli. «Allegata alla segnalazione i nomi e le generalità della vittima e della carnefice. Se la vicenda fosse confermata e avvenuta nei modi in cui mi è stata segnalata e si vede sul video saremmo alle barbarie», dice Borrelli. La segnalazione arriva da un utente che sottolinea che la donna di Caivano che si chiama A. A. Cosa è accaduto? Per una discussione avvenuta alla festa delle donne, e dopo varie minacce su tik tok, ha incontrato la ragazza antagonista cje le ha tagliato i capelli.

Le reazioni social

Il video ha raccolto più di mille commenti su facebook. «Io quando queste immagini mi vergogno di appartenere a questa città», è il commento dell'utente Esposito. Ma anche tanti altri si sono uniti con parole di sconforto per quanto accaduto.

Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 20:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA