CORONAVIRUS

Coronavirus, a Latina tre casi positivi già trasferiti allo Spallanzani di Roma

Mercoledì 4 Marzo 2020
Coronavirus, a Latina tre casi positivi già trasferiti allo Spallanzani di Roma

Coronavirus. pochi minuti prima delle 17 di oggi la Asl di Latina, diretta dal dottor Giorgio Casati, diffonde un comunicato stampa per fare il punto della situazione che inizia così: «Al momento della redazione del presente comunicato, si rappresenta che in Provincia di Latina si sono registrati tre casi positivi al Coronavirus, trasferiti allo Spallanzani. Sono in corso di completamento le attività finalizzate a ricostruire i contatti avuti dai pazienti sia per l’identificazione del link epidemiologico, che per valutare la necessità di eventuale isolamento domiciliare».

Coronavirus, l'Iran annulla le preghiere del venerdì

Da alcune settimane è stata istituita una specifica Unità di Crisi permanente presso la Direzione sanitaria aziendale nella quale vengono esaminate le informazioni disponibili, definite le azioni da intraprendere e aggiornate le procedure da seguire sia sul territorio che nelle realtà ospedaliere dell’Azienda. «Al fine di non determinare allarme tra la popolazione - scrivono dall'azienda sanitaria - si chiede di far riferimento a fonti ufficiali quali la Regione Lazio, il Seresmi (il Servizio regionale per epidemiologia, sorveglianza e controllo delle malattie infettive), lo Spallanzani, e la direzione generale dell’Azienda Asl. Una delle problematiche maggiori, infatti, è gestire l’attuale situazione in un contesto allarmato e confuso. Tutte le energie dell’Azienda sono dedicate a fronteggiare la problematica e ad effettuare le indagini necessarie per contenere il più possibile l’evenienza della diffusione del virus».

Studentessa georgiana positiva al coronavirus, in quarantena i giovani della residenza di Viterbo


Giorgio Casati

Viene sottolineato ancora una volta che negli ospedali della provincia sono stati istituiti percorsi dedicati alle persone con sintomi respiratori acuti, che permettono la rapida gestione dei casi in sicurezza. Un pre-triage specifico consente la selezione dei pazienti con problemi “respiratori” contribuendo alla sicura gestione degli accessi in Pronto soccorso. A breve saranno adottati inoltre ulteriori provvedimenti per potenziare l’attività di Pronto soccorso in tutti gli ospedali della provincia.

Coronavirus, a Ischia un caso positivo: nave speciale per turisti in quarantena

LA RACCOMANDAZIONE
Si raccomanda di recarsi in Pronto soccorso solo se necessario e di fare riferimento al numero verde 800 118 800 o al numero di pubblica utilità attivato dal Ministero 1500, «al fine di gestire al meglio l'emergenza mantenendo gli standard di cura della sanità regionale. La Direzione Generale vuole esprimere un sincero ringraziamento a tutti gli operatori sanitari impegnati nella gestione delle attività».

Coronavirus, scuole chiuse in Italia: decalogo di sopravvivenza per genitori ai tempi dell'epidemia
 

 

Ultimo aggiornamento: 18:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA