CORONAVIRUS

Covid a Formia, imprenditore ricoverato: chiuse tre aziende di vendita pesce, isolati 70 dipendenti

Lunedì 14 Settembre 2020 di Vittorio Buongiorno
La sede della Purificato srl in piazza Risorgimento a Formia

Allarme rosso a Formia per il Covid 19: tre attività commerciali di vendita del pesce riconducibili alla Purificato srl sono state chiuse dopo che il titolare è risultato positivo al Covid ed è stato ricoverato allo Spallanzani. La Asl di Latina ha immediatamente disposto l'isolamento domiciliare per i settanta dipendenti dell'azienda madre, la Purificato Srl, e per altre due aziende satellite. Mercoledì verrà allestita dall'Uscar una postazione drive-in a Formia e verranno sottoposte a tampone circa cento persone: i 70 dipendenti e una trentina di familiari.

«È da ieri, domenica 13 settembre, che abbiamo avuto conferma di una positività in più al Covid - 19 sul nostro territorio comunale - ha comunicato il sindaco Paola Villa sul suo profilo Facebook - La prima notizia che ci preme dare è che anche se ricoverato presso lo Spallanzani di Roma, il nostro concittadino sta reagendo bene alle cure e alle terapie anti - covid. Inoltre l’Asl in questo momento sta terminando la mappatura epidemiologica, visto l’elevato numero di persone coinvolte, insieme al servizio di Prevenzione ed Igiene dall’Asl, è stata attivata l’USCAR ossia Unità Speciale di Continuità Assistenziale della Regione Lazio, unità gestita e organizzata dallo Spallanzani di Roma cosicché nella giornata di mercoledì mattina si attivi un Drive in per tamponi sul territorio comunale, affinché con agilità e tempistiche ridotte si potranno eseguire un gran numero di tamponi ed avere nel minor tempo possibile il quadro esatto della situazione».

Il sindaco Villa ricorda a «tutti coloro che hanno avuto contatti con qualsiasi paziente dichiarato positivo al Covid - 19, di non recarsi presso il Pronto Soccorso per richiedere di sottoporsi a tampone ma di attivare il proprio medico di famiglia. Inoltre sarà compito del dipartimento di prevenzione dell’Asl di provvedere a convocare tutti coloro che dovranno recarsi al Drive in dove l’equipe USCAR effettuerà i tamponi».

Da ore a Formia circolano le informazioni più disparate come quella che si stia predisponendo una zona rossa. la Asl ha smentito categoricamente. «In questo momento invitiamo a non diffondere informazioni false - ribadisce il sindaco Villa - Tutte le informazioni necessarie e corrette verranno rilasciate attraverso i canali ufficiali del Comune di Formia e dell’Asl. Se volete essere di aiuto, condividete questo messaggio e quelli successivi, importante condividere solo messaggi ufficiali».

Intorno alle 18.30 è stato pubblicato aunche un post dall'azienda coinvolta, sulla pagina Facebook "PurificatosrlFormia". «Purtroppo abbiamo appurato che girano molte informazioni sbagliate o totalmente inventate sull'accaduto. Anche noi siamo rimasti spiazzati da quanto avvenuto e ci preme fare un po' di chiarezza - spiega il post - Innanzitutto vi informiamo che Gianni Purificato è ricoverato allo Spallanzani ma gode di buona salute e sta mandando avanti l'azienda "virtualmente"».

«Questa è la realtà dei fatti - spiegano dalla srl - In quest’ultima settimana abbiamo avuto in azienda dei casi influenzali, niente che potesse far pensare al COVID-19, inoltre l’esame sierologico effettuato era risultato negativo. Tra gli influenzati anche Gianni Purificato che sabato 12 Settembre a causa della febbre elevata e per misura precauzionale si è fatto ricoverare. In ospedale è stato sottoposto al tampone che è poi risultato positivo. Tampone risultato positivo anche per un altro dipendente che aveva febbre alta.
I casi di COVID-19 al momento sono due». E sono ovviamente i casi riscontrati a Formia di cui la Asl ha dato conto nel bollettino odierno che ha fatto registrare 13 casi.

«Sono state prontamente allertate le autorità sanitarie - continua la Purificato srl - e disposta la chiusura dell’azienda (che sarà sottoposta a sanificazione) e delle altre aziende satelliti.
I dipendenti sono tutti a casa in attesa di essere sottoposti a tampone e come già comunicato dal sindaco Paola Villa nella giornata di mercoledì mattina sarà attivo un Drive in per effettuare i tamponi, in modo da ridurre le tempistiche ed avere nel minor tempo possibile il quadro esatto della situazione. Vi preghiamo di far girare questo messaggio in modo da smentire le fake news e le teorie visionarie dei vari haters».

L'ira della Regione Lazio
«La notizia che sta circolando in queste ore a Formia rispetto a una presunta ordinanza firmata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti per la chiusura di parchi e giardini pubblici in tutta la città è solo una bufala» si legge in una nota della Regione Lazio che annuncia «provvederemo a denunciare chiunque continui a diffondere o abbia diffuso questo tipo di notizie assolutamente false che non fanno altro che creare inutili allarmismi e seminare il panico tra i cittadini del Lazio».

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA