Sbarcano anche a Latina le “sardine", sono più di tremila

Giovedì 21 Novembre 2019
Anche a Latina arrivano le sardine. Sì, si chiamano come i pesci, ma stavolta non sono in mare e sono del tutto particolari: si tratta soprattutto di ragazze e ragazzi, con tante adesioni anche tra i più grandi, che hanno voglia di far sentire la loro voce e riempire le piazze, dove essere così tanti da stare stretti come appunto sardine. L'iniziativa lanciata alcuni giorni fa da quattro amici di Bologna che volevano dare una risposta alla manifestazione di Salvini che era nel capoluogo emiliano per presentare la candidata presidente alle regionali al Paladozza, che ha la capienza di seimila persone. Da qui la sfida: possibile che in città non ci siano seimila persone disposte a tenere testa alla politica leghista scendendo in piazza? Non solo c'erano, sono arrivati in 15mila grazie al tam tam su Facebook. Da quella sera, il movimento delle sardine si sta diffondendo a macchia d'olio e martedì sera è arrivato a Latina.  Nasce come antagonista alla politica di Salvini, ma il senso profondo del movimento è di restare al di fuori di ogni appartenenza.  Il gruppo Facebook 6000 sardine a Latina questa mattina supera i 3.300 membri e continua a crescere.  © RIPRODUZIONE RISERVATA