Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicidio di Willy Monteiro, su Facebook il post per gli assassini: "Siete degli eroi". Indagini della Digos

Martedì 8 Settembre 2020
Omicidio di Willy Monteiro, su Facebook il post per gli assassini: "Siete degli eroi". Indagini della Digos

Una frase agghiacciante comparsa sul profilo Facebook di un giovane di Latina dopo l'omicidio di Willy Monteiro avvenuto a Collefferro per mano di quattro picchiatori. "Come godo che avete tolto di mezzo quello scimpanzé, siete degli eroi". E sotto, una foto condivisa da Gabriele Bianchi, uno dei quattro arrestati per il pestaggio e la morte del giovane. Un post che ha fatto rapidamente il giro del web e che ora è all'attenzione della Digos di Latina. L'autore rischia una denuncia.

Vedi anche >  «Siamo tutti Willy». A lutto le bandiere di Sermoneta il giorno dei funerali del ragazzo ucciso

Poco dopo, quando lo stesso giovane si è accorto che stavano circolando decine di segnalazioni con il suo nome ha rincarato la dose: "Inutile segnalare il post che metto - ha scritto ancora sul profilo - tanto ne ho già messi così tanti visibili solo a me che ogni volta che vengono cancellati ricompaiono". Nel corso della mattinata poi, ha fatto un passo indietro cercando di discolparsi: "Denuncerò alcune persone che hanno divulgato il mio indirizzo di Facebook. Quello che ha scritto il post non ero io ma dei miei amici che avevano in mano il mio telefono, io mai oserei pensare certe cose, non è giusto che mi prenda certe responsabilità per due str...". Il profilo ora non esiste più, cancellato dopo la valanga di segnalazioni che si sono susseguite nelle ultime ore dal giovane oppure forse cancellato da Facebook. 

Ultimo aggiornamento: 15:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA