«Norme covid complesse», dissequestrato il Blue Moon a Ponza

Venerdì 14 Agosto 2020

E' arrivata nella tarda mattinata di oggi, 14 agosto, la decisione del gip del Tribunale di Cassino, Domenico di Croce, di non convalidare il sequestro preventivo del Blue Moon effettuato dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza di Ponza mercoledì scorso, «disponendo l’immediata restituzione del bene agli aventi diritto». Lo comunica il legale dei due titolari dell’attività, l'avvocato Vincenzo Macari. Il giudice per le indagini preliminari di Cassino «non ha ravvisato le ragioni di urgenza che avevano spinto la Procura a chiedere il sequestro preventivo della struttura ai sensi dell’art. 321 c.p.p.». Nel provvedimento si dà atto «della complessità nell’interpretazione della normativa nazionale e locale volta alla prevenzione del rischio da contagio da Covid-19» spiega l'avvocato. «Nè alcun adeguato accertamento tecnico veniva altresì effettuato circa la rumorosità proveniente dal locale di cui uno dei confinanti si era doluto.  Quindi recependo la richiesta del difensore il giudice ha disposto l’immediata restituzione dell’intero compendio ai legittimi titolari, i quali potranno portare a termine la bella stagione continuando a rispettare tutte le norme di riferimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA