Roberta Morise ed Enrico Bartolini sono diventati genitori: «È arrivato Gianmaria, sono stati giorni tortuosi»

La showgirl e lo chef stellato hanno accolto il loro primo figlio insieme

Roberta Morise ed Enrico Bartolini sono diventati genitori: «È arrivato Gianmaria, sono stati giorni tortuosi»
Roberta Morise ed Enrico Bartolini sono diventati genitori: «È arrivato Gianmaria, sono stati giorni tortuosi»
di Dajana Mrruku
Giovedì 30 Maggio 2024, 14:53
3 Minuti di Lettura

Roberta Morise e lo chef Enrico Bartolini sono diventati genitori del loro primo figlio. Il 24 maggio è nato il piccolo Gianmaria e mamma e papà hanno condiviso il lieto annuncio a qualche giorno di distanza dal lieto evento, con un post su Instagram in cui mostrano il piccolo piedino del neonato.  

«Il 24 maggio è arrivato Gianmaria - scrive papà Enrico sui social -. I primi giorni sono stati tortuosi ma ora esplode dalla voglia di vivere. Lo portiamo a casa molto presto. Grazie ai medici per intuizione, talento e competenza». La coppia non ha approfondito l'esperienza del parto, ma da queste parole si può capire che ci sono stati alcuni problemi, fortunatamente rientrati.

La gioia sarà presto ancora più grande perché la coppia si sposerà il 31 agosto in Toscana. 

 

Il matrimonio in Toscana

Roberta Morise aveva raccontato in una precedente intervista a Gente che a breve convolerà a nozze con il compagno Enrico: «Il 31 agosto sposo Enrico, l'uomo che mi ha restituito la fiducia nell'amore.

Ci siamo lasciati travolgere dal nostro sentimento, non c'è stato nemmeno il tempo di pensarci che il nostro bambino era già tra noi. Seppure fossimo legati da pochissimo non abbiamo avuto né timori né titubanze. Eravamo già felici»

La showgirl. ex compagna di Carlo Conti, aveva già rivelato alcuni dettagli sul matrimonio: «Sarà al tramonto, all'aperto, in Toscana all'Andana, dove ci siamo visti per la prima volta. Sarà una festa bucolica e il mio amico, il conduttore Alberto Matano celebrerà le nozze. Accanto avremo le persone care, la famiglia, canteremo e balleremo. E con noi ci sarà anche il nostro bambino (Gianmaria, ndr): avrà tre mesi, che emozione! A volte, quando sono lì che organizzo, che studio i dettagli della cerimonia, sento Gianmaria che si muove nella pancia. Allora guardo Enrico - conclude - e penso che mi ha regalato tutte le gioie che ho sempre sognato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA