Amedeo Goria, a Pomeriggio 5 contro la figlia Guenda che lo vuole fare interdire: «L'arte mi aiuta a combattere la solitudine»

Lo sfogo del giornalista nello studio di Pomeriggio 5

Amedeo Goria contro la figlia che lo vuole fare interdire: «L'arte mi aiuta a combattere la solitudine». Poi minaccia di diseredarla
Amedeo Goria contro la figlia che lo vuole fare interdire: «L'arte mi aiuta a combattere la solitudine». Poi minaccia di diseredarla
Venerdì 18 Novembre 2022, 19:31
3 Minuti di Lettura

Siparietto nello studio di Pomeriggio 5 tra Guenda Gordia e il padre Amedeo. Il rapporto tra i due, da sempre molto controverso e per certi versi manchevole, negli ultimi anni si è rafforzato eppure adesso l'ex gieffina sarebbe pronta a fare interdire il padre.

Amedeo Goria contro la figlia che lo vuole fare interdire: «L'arte mi aiuta a combattere la solitudine». Poi minaccia di diseredarla

La dichiarazione, pronuciata tra il serio e il faceto dalla 34enne, troverebbe giustificazione negli acquisti compulsivi del genitore, grande appassionato d'arte. Ospiti di Barbara D'Urso, padre e figlia si punzecchiano a vicenda prima di lasciarsi andare ad alcune dichiarazioni inedite.

«Ho l’acquisto compulsivo di opere d’arte, se ne vedo una che mi piace perdo subito la testa…» esordisce il giornalista, ammettendo le proprie debolezze. «Io capisco che il periodo storico sia difficile, che i giovani abbiano stipendi sempre più bassi e che l'inflazione sia alle stelle, ma per me l'arte non ha solo a che fare con la bellezza, ma anche con l'interpretazione dei sogni» prosegue Amedeo Goria, dimostrando una sensibilità fuori dal comune per le opere d'arte.

Per il giornalista il collezionismo non ha a che fare solo con l'accumulo di oggetti materiali, ma ha anche una funzione consolatoria. «Io sembro una persona sempre allegra, ma l'arte mi aiuta a combattere anche la solitudine» spiega serio Amedeo, prima di ritrovare il sorriso e accusare la figlia di essere affetta di quella stessa compulsività che gli viene attribuita: «Lei ha la sua compulsività per gli acquisiti online: federe, cuscini, scarpe. Il suo fidanzato (Mirko Gancitano, ndr) mi ha detto che ha cambiato 5 ciabatte online perché ha sbagliato l'ordine». 

Video

L'aneddoto suscita grande ilarità in studio e Guenda si difende così: «Sono io il cane da guardia che fa terrosimo a papà, lui si fida troppo facilmente e ci sono persone che gli hanno fatto perdere troppi soldi. Prima c'era il periodo della Borsa, poi dei quadri, ora le donne...». Guenda insomma non ne perdona una al padre, che però assicura: «Se tu mi fai interdire, io ti diseredo». Figlia avvisata, mezza salvata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA