Elon Musk e la regola dei cinque minuti: il segreto del successo dell'uomo più ricco del mondo

Elon Musk e la sua regola dei cinque minuti
Elon Musk e la sua regola dei cinque minuti
Martedì 8 Novembre 2022, 13:57 - Ultimo agg. 16:14
3 Minuti di Lettura

Il segreto di Elon Musk? La regola dei cinque minuti. Che si voglia credere o meno all'efficacia di tale metodo, questa è la tecnica adottata dall'uomo più ricco del mondo, a capo di SpaceX, Tesla e Twitter, per organizzare la sua giornata. E anche altri geni come il fondatore di Microsoft Bill Gates e il creatore di Instagram Kevin Systrom hanno ammesso di seguirla. «Questo è il mio miglior consiglio: pensa costantemente a come potresti fare le cose meglio e a come metterti in discussione» suggerisce Musk. Il trucco è facile: basta suddividere le giornate in blocchi temporali da cinque minuti, ognuno con un compito preciso, per non sconfinare nella procrastinazione e rendere semplici anche i task più difficili. Tutto però deve durare cinque minuti.

Una giornata con Elon Musk

Scordatevi lunghe penniche. La sveglia suona alle sette dopo al massimo sei ore di sonno. Colui che si definisce un vero "workaholic", ovvero un drogato di lavoro, ha ridotto a due il numero di lattine di Coca Cola consumate al giorno. In passato erano addirittura otto. La sera si stacca alle dieci, ma l'importante è che le ore lavorative settimanali restino tra le 85 e le 100. Ritmi serrati dunque, ma rigorosamente scanditi.

Dopo la doccia si inizia con 30 minuti dedicati alla lettura delle e-mail sorseggiando una buona tazza di caffé, magari accompagnata da un'omelette, perché i dolci è meglio evitarli. Un'abitudine, però, quella di affacciarsi a un dispositivo tecnologico appena sveglio, che sta cercando di cambiare, perché - come spiegato nel Full Send podcast del 2022 - non è una buona consuetudine. «Sto cercando di di fare almeno 20 minuti di esercizi fisici prima di iniziare a lavorare» sono le parole dell'imprenditore originario del Sudafrica e naturalizzato negli Stati Uniti. È vero sì, finisce di lavorare alle 22, ma non va a dormire prima dell’una di notte. «La tua giornata sarà buona se ti svegli sapendo che costruirai un futuro migliore. In caso contrario, avrai una brutta giornata» ricorda Musk.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA