Paola Turci: «Francesca Pascale? Amo come affronta le sue battaglie per i temi in cui crede. Io ora spero nei miei nipoti»

Paola Turci: «Francesca Pascale? Amo come affronta le sue battaglie per i temi in cui crede. Io ora spero nei miei nipoti»
di Luca Uccello
Mercoledì 29 Maggio 2024, 09:36 - Ultimo agg. 09:48
2 Minuti di Lettura

Paola Turci a teatro, senza chitarra ma sempre con la sua voce. Al Franco Parenti con Nanda e io in anteprima  per La Milanesina. Si parla anche di timidezza e anche lei come tutti ne abbiamo sofferto. «Sì certo, e in qualche modo quella matrice è rimasta - racconta a La Repubblica - anche se poi tutti i fiori sbocciano e si trasformano», e oggi «si è mescolata alla riservatezza e alla discrezione».

L'amore con la Pascale

Quella che non ha avuto quando è stato reso pubblico il suo legame con Francesca Pascale con cui si è sposata il 2 luglio del 2022 a Montalcino. «Metto sempre in conto tutto, tranne l’invasione in qualcosa che scegli di non rendere pubblico.

Per me la cosa pubblica è la musica e basta». Già la musica: «Era il mio destino dall’età di tre anni, l’ho scoperta attraverso mia madre. Mi interessa in tutte le forme, Farò la conduttrice di Musicultura».

Le battaglie Lgbt

A Silvia Fumarola parla del suo prossimo traguardo: Il 12 settembre compirà 60 anni («Faccio i conti con il mio stato di salute, quello conta per me: i numeri restano tali») e soprattutto della mancata firma da parte dell'Italia della dichiarazione Ue sui diritti Lgbt. «Ho pensato che fosse tristemente coerente con quello che succede oggi, con le scelte del governo. Essere sorpresi vuol dire anche non accettarle». Ora «mi affido alle nuove generazioni, che hanno idee più cosmopolite e aperte. I miei nipoti ventenni, con cui faccio bellissimi discorsi, mi fanno ben sperare». Intanto a portare avanti queste battaglie in prima persona ci pensa la sua compagna. «Non potrei mai dirle di non andare a manifestare. Sono molto contenta di come affronta le battaglie in cui crede».

© RIPRODUZIONE RISERVATA