«Suor Cristina? Di che vogliamo parlare?»: le Orsoline “reagiscono” alla scelta di Cristina Scuccia di togliersi il velo

Parlano le Suore Orsoline della Sacra Famiglia (congregazione di cui faceva parte anche la Scuccia)

«Suor Cristina? Non c'è nulla di cui parlare»: la Orsoline regiscono alla scelta di Cristina Scuccia
«Suor Cristina? Non c'è nulla di cui parlare»: la Orsoline “regiscono” alla scelta di Cristina Scuccia
Lunedì 21 Novembre 2022, 12:26 - Ultimo agg. 22 Novembre, 09:55
3 Minuti di Lettura

Cristina Scuccia un tempo era Suor Cristina. Ha tolto il velo e la vincitrice di The Voice  2014 si è presentata ieri nel salotto di Silvia Toffanin lasciando tutti senza parole. Tailleur rosso con camicia di seta en pendant, capelli lunghi e sciolti e trucco delicato ma evidente è questo il nuovo modo in cui la cantante vuole affrontare la vita.  «Se mi volto indietro guardo il mio percorso con un profondo senso di gratitudine - ha detto Cristina Scuccia -. Il cambiamento è un segno di evoluzione ma fa sempre paura perché è più facile ancorarsi alle proprie certezze piuttosto che rimettersi in discussione. Esiste un giusto o sbagliato? Credo che con coraggio si debba soltanto ascoltare il proprio cuore». E lei la sua scelta l'ha fatta. 

Suor Cristina toglie il velo e continua a pensare alla musica: «Esiste un giusto o sbagliato?»

Suor Cristina si toglie il velo, la reazione della congregazione

Un'intervista quella di ieri fatta alla cantante che ha lasciato tutti scioccati, e da ieri non si parla d'altro. «Suor Cristina? Non abbiamo nulla da dire. Non c'è proprio niente di cui parlare». Le Suore Orsoline della Sacra Famiglia (congregazione di cui faceva parte anche la Scuccia) sono le uniche a non voler aprire bocca sulla questione. Un no comment che fa un gran rumore quello lasciato a Fanpage dalla congrazione religiosa. 

 

L'intervista

«Quando vedi solo il buio ti serve qualcuno a cui chiedere aiuto - ha specificato la 34enne - Non riuscivo più a capire chi fossi. Non ho mai messo Dio in discussione, ma la mia crescita non riusciva più a stare dentro le regole. Poi è morto mio papà, ho deciso di prendere un anno sabbatico, un anno di silenzio, di viaggiare». Oggi c'è solo Cristina, quindi. Ma alla suora che è stata, chi ha vissuto con lei non ha niente da dire. «Ho fatto un salto nel vuoto ed ero preoccupata di finire sotto un ponte, lo ripetevo sempre alla mia psicologa. Oggi invece vivo in Spagna e faccio la cameriera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA