Le classifiche del Mattino| Le 20 migliori pizzerie di Napoli

Domenica 25 Agosto 2013 di Luciano Pignataro
Enrico Lombardi e Gino Sorbillo, nuove generazioni crescono



Noi le pizzerie non le visitiamo, ci viviamo da sempre. Nessuno meglio del più grande quotidiano del Mezzogiorno può dirvi quali sono i migliori pizzaioli del momento.



ATTENZIONE: LA CLASSIFICA SARA' AGGIORNATA PERIODICAMENTE. Il mondo della pizza è in evoluzione e Napoli come al solito in testa quando si tratta di gastronomia di qualità. Impossibile dire di aver mangiato la pizza senza essere stati a Napoli. Impossibile dire di conoscere Napoli se non siete stati in almeno cinque di queste pizzerie.



ACUNZO


Via Cimarosa, 60-62

Tel. 081.5785362

Chiuso domenica

www.pizzeriaristoranteacunzo.com


Creato negli anni ’60, il locale è uno dei riferimenti degli amanti della buona pizza al Vomero. Un po’ di cucina, ma soprattutto la pizza, ovviamente, preceduta dai fritti in cui la famiglia è specializzata da tempo con una friggitoria a parte. Estroverso e innovatore, il titolare ha proposto pizze con la pasta, di recente ha lanciato per primo quella con la genovese. Buoni vini campani e servizio accogliente e professionale.



CIRO A SANTA BRIGIDA

Via Santa Brigida

Tel. 081.5524072


www.ciroasantabrigida.it

Ecco uno dei più classici e accorsati dopo teatro della città, gestito con equilibrio e professionalità da Antonio Pace, erede di una luga tradizione familiare. Ristorante, ma anche pizzeria, tanto da essere promotore e poi presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, che ha ha disegnato un disciplinare e soprattutto segnato le coscienze di chi fa questo lavoro. Oltre le classiche, i fritti e la Pizza d’oro con mozzarella, pomodoro e olio a crudo. Buoni vini campani e birre.





DA ATTILIO

Via Pignasecca, 17

Tel. 0815520479

Chiuso domenica


In uno dei quartieri più tradizionali della città, Attilio Bacchetti prosegue l’attività avviata come pizzeria e friggitoria dal nonno nel 1938.. Troverete piatti della tradizione che tanti turisti e clienti affezionati apprezzao. Vasto spazio alla fantasia, come la pizza Carnevale con salsiccia, pomodoro e fiordilatte e il cornicione ripieno di ricotta, o la Attilio con nove gusti diversi. Fantastico il pane.



DA GENNARO

Via Ascanio, 43

Tel. 081.0136731

www.dagennaroabagnoli.it

Sempre aperto


La storia di questo locale inizia nel 1959 quando Gennaro Cristiano, friggitore ambulante, apre il suo piccolo locale. Nasce così l’ennesima dinasty di pizzaioli che adesso, nel nuovo posto aperto nel 2010, vede affacciarsi la terza generazione. Qui troverete una margherita in grado di stupire tutti i puristi oltre che specialiyà tipiche come quella nel formato da mezzo metro. La Gennaro con filetto di pomodoro o al limone. Simpatica la farfalla, ripiena al centro con due gusti diversi a scelta sulle ali.





DA MICHELE

Via Cesare Sersale 1-3

Tel. 081.5539204


www.damichele.net

Chiuso domenica (maggio e dicembre sempre aperto)

Una storia avviata da Michele Condurro cinque generazioni fa, forse nel 1836. Ora portata avanti da Antonio, Francesco Michele e Sergio all’insegna della tradizione rigida ed eterna: marina e margherita, poi la cosacca, probabilmente pensata in onore dello zar Nicola II in visita a Napoli. Impossibile dire che siete stato a Napoli se non siete mai passati da qui.



DE FIGLIOLE

Via Giudecca vecchia, 39

Tel. 081.286721

Chiuso domenica


L’unica scelta possibile qui è la mitica pizza fritta, ossia la madre di tutte le pizze perché nasce dalla tradizione di mettere un calderone pieno di olio fuori la porta e vendere il primo street food metropolitano della storia ai passanti. Il lcoale del Vasto apre nel 1860. Si passa dlala versione base alla Chicchinese piena al Piscitiello, un mezzo calzone da farcire a piacere.



DI MATTEO

Via dei Tribunale, 94

Tel.081.455262

www.pizzeriadimatteo.it

Chiuso domenica (maggio e novembre sempre aperto)


La pizzeria fondata negli anni ’30 da Salvatore Di Matteo è un punto di riferimento per quanti vogliano conoscere la pizza napoletana classica e tradizionale. Oggi è il figlio Nicola a portare avanti l’atitvità. Armatevi di pazienza per la fila, verrete ricompensati da un ripieno con la ricotta e il salame da incorniciare, oppure sceglierete la pizza fritta, le fritture e, ovviamente, la margherita a libretto.



DI NAPOLI

Via Marc’Antonio, 31

Tel. 081.2396942

Chiuso domenica a pranzo e martedì

In una traversa di viale Augusto uno dei luoghi cult della quartiere, sempre pieno, aperto nel 1945. Gennaro di Napoli è sempre qua dentro, cura lievitazione e materie prime con pignoleria: dalle pizze ripiene chiamate Tris Sostar e Fantasy farcite co ogni cosa, dai formaggi alle verdure, alla margherita classica molto ben eseguita. Ottimi i crocché ancora preparati a mano. Qualche vino campano.



FRESCO

Via Partenope, 8

Tel. 081.6582823

Sempre aperta


L’apertura è recente, 2009, ma l’esperienza di Alfredo Forgione è pluridecennale. Il pizzaiolo con la cravatta è stato anche insignitio del titolo di Cavaliere della Repubblica da Napolitano. Qui, di fronte a Capri, mangiate buoni piatti di pasta espresso, fritture, e tante pizze in cui c’è davvero cura per gli ingredienti: la margherita e a marinara, ma anche quella con Salsiccia e friarielli. Molto buoni anche i formati mignon e il ripieno farcito con dolcissima ricotta.



GORIZIA

Via Bernini, 29-31

Tel. 081.5782248

Sempre aperto


Leggi Gorizia ma si pronuncia pizza al Vomero perché è stata aperta quando questa era ancora un meravigliosa collina verde con vista sul Golfo. Nel 1916 un fuoriporta, insomma, adesso un punto di riferimento per la borghesia che abita nel quartiere in parte liberato dal traffico e restituito ai pedoni. Ovviamente la margherita e il ripieno classico, da segnalare la romana con pomodoro e acciughe. Vini campani, cucina espresso della tradizione servita in modo attento e professionale.



LA FIGLIA DEL PRESIDENTE

Via del Grande Archivio, 23-24

Tel.081.286738


Chiuso domenica (mai a novembre e dicembre)

www.lafigliadelpresidente.it

Anche Maria, la figlia di Ernesto Cacialli, ha aperto la sua pizzeria con il marito Felice Messina. Una vera dinasty che conserva e rilancia la tardizione, dalle classiche esecuzioni sino alla friggitoria con crocché, scaglie di polenta (scagliuozzi) e arancini. Da non operdere il calzone fritto e il ripieno dedicato al papà.



LA MASARDONA

Via Giulio Cesare Capaccio, 27

tel.081.281057

Sempre aperto


La tradizione della pizza fritta dura e pura, così Enzo Piccirillo porta avanti della nonna, soprannominata Masardona (il termine indica i portatori di messaggi tra briganti) insieme alla moglie carmela. Buonisisma quella bianca con i cicoli, da provare la margherita fritta e il ripieno di scarola. A Pasqua si sfornano i tortani, nel fine settimana da provare le frittatine di pasta.



LA NOTIZIA

Via Caravaggio, 5-55

Tel 081.7142155

Via Caravaggio 94/a

Tel. 081.19531937

Chiuso a pranzo e lunedì


Enzo Coccia, erede di una tradizione familiare, è stato uno dei protagonisti della rinascita mediatica della pizza napoletana. Ha saputo, per primo, coniugare la ricerca sulla materia prima alla lunga lievitazione collegandosi ai circuiti gourmet ancora prima del grande boom del 2.0. C’è la margherita proposta in sette versioni ma solo su richiesta, da incornicare la marinara con pomodoro e aglio, il ripieno con cicoli è leggero come la piuma. Il locale vecchio è più pop, sotto troverete bollicine e pizze gourmet.



LIEVITO MADRE

Via Partenope, 1

Tel. 081/19331280

Sempre aperto


Lo spin off di Gino Sorbuillo sul Lungomare in attesa della nuova apertura a Milano. Vi ritroverete a degustare una Margherita d’autore, con Antichi Pomodori di Napoli, fior di latte misto bufala, olio extra vergine Mastroianni e basilico fresco. Già gettonatissime sin dall’inaugurazione la pizza con torzelle e conciato romano della famiglia Lombardi e quella con il pomodorino del piennolo Dop. Dolci di Pietro Macellaro e buona lista dei vini.



LOMBARDI a via Foria

Via Foria

Tel. 081.456220

Chiuso lunedì sera


Una dinasty della pizza napoletana impegnata in questo momento di un positivo cambio generazione dentro quello che è diventato una sorta di fortino goloso a quattro livelli. Una storia che nasce ufficialmente nel Dopoguerra grazie a Enrico: non mancano piatti di cucina, ma il motivo principale restano i grandi fritti all’italiana, una margherita e una marinara eseguite alla perfezione e tante variazioni sul tema.



OLIVA A CONCETTINA AI TRE SANTI

Via Arena alla Sanita 7 bis

Tel. 081.290037


www.pizzeriaoliva.it

Concettina Oliva nel 1951 apri la pizzeria proprio qua, ai Tre Santi. Vicino all’ edicola dove era venerata la Madonna insieme a Sant’Anna e San Vincenzo: i tre Santi appunto. Siamo nel cuore del Rione della Sanità, il più popolato, il più grande e il più suggestivo quartiere di Napoli. E qui Ciro Oliva pizzaiuolo ventenne, figlio di Tonino, pronipote di Concettina sta scommettendo alla grande: nuovo look del locale, curato da Pasquale Neutro, nuova area interamente dedicata alla friggitoria e all’asporto. Grande margherita classica, buona selezione nel bicchiere e prezzi popolari.





PELLONE

Via Nazionale, 92

tel. 081.5538614

Chiuso domenica


La “pellonata” come la chiamano i fedelissimi, è la gioia di mangiare una margherita e una marinara “a ruota di carro” che traborda dal piatto. I fratelli Mimmo, Franco e Antimo De Luca hanno dato un buona accelerata alla tradizione di famiglia. Imperdibili, oltre quelle citate, il calzone fritto con la ricotta e i cicoli, il ripieno ocn la scarola e le pizze libretto. Una fila che vale l’attesa.



SORBILLO

Via dei Tribunale 32-35

Tel. 081.446643

chiuso domenica
www.sorbillo.it Erede più vivace della tradizione fondata dal nonno Luigi, Gino Sorbillo è al tempo stesso un grande imprenditore e personaggio mediatico, il primo pizzaiolo ad aver scoperto il 2.0. La pizzeria si è ingrandita e allargata, vicino c’è anche la Casa della Pizza. Imperdibile la marinara innumerevoli le combinazioni con i migliori prodotti della campania, perfetta la marinara.



STARITA

Via Materdei, 27

Tel. 081.5441485


www.pizzeriastarita.it

Chiuso domenica a pranzo e lunedì

Lo storico locale di Materdei fondato nel 1901 da Antonio Starita è famosa e amata per essere stata il logo delle riprese L’Oro di Napoli. Da cantina a pizzeria, oggi qui il fritto è un culto che inizia dal salato (imperdibile montanara) e termina con gli angioletti. Antonio, vicepresidente dell’Associazione Verace pizza, oggi è uno dei pizzaioli più stimati in città. Verrete qui per la doppia cottura della pizza prima fritta e poi al forno o per provare quella con il baccalà.



UMBERTO

Via Alabardieri, 30

Tel. 081.418555

Chiuso lunedì

www.umberto.it

Nata durante la prima guerra mondiale, si fa prima a dire chi non è mai passato alle spalle di piazza dei martiri per una pizza: nessuno. Una storia giunta ormai alla quarta generazione che ha aggiornato il servizio, la ricerca sulle materie prima e i piatti mentre già bussa la nuova. Servizio accogliente, sempre una bella atmosfera con un menu napoletano classico, compresa la genovese e la pasta e fagioli, buona marinara, pizza con le torzelle, fritto all’italiana. Vinbi campani, birre artigianali e qualche etichetta nazionale.




E adesso diteci la vostra!!!!!



Segui Il Mattino su Facebook e resta aggiornato!


Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 00:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA