Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

I selfie di Doina semilibera scuotono Tolentino, la città dove fu arrestata nove anni fa

Martedì 12 Aprile 2016
I selfie di Doina semilibera scuotono Tolentino, la città dove fu arrestata nove anni fa

Anche Tolentino sotto choc per le foto su Facebook di Doina Matei, già semilibera. La ragazza accusata nove anni fa dell'omicidio di Vanessa Russo nella metropolitana di Roma, fu catturata proprio nella città maceratese dopo un disperato tentativo di fuga. A Tolentino infatti aveva dei parenti. L'arresto il un centro commerciale.

Doina Matei - condannata nel 2007 a 16 anni per omicidio preterintenzionale per aver ucciso la 23enne romana con un colpo di ombrello - è ora in semilibertà. Oggi di giorno lavora in una coop a
Venezia e la sera torna in carcere. L'omicidio risale a nove anni fa quando, il 26 aprile 2007, la romena incrociò nel tunnel della stazione metro Termini Vanessa Russo. Avvertì una spinta e per tutta risposta brandì l'ombrello contro la ragazza romana colpendola in un occhio e scappando via. Al processo si è sempre difesa spiegando che non era sua intenzione uccidere.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA