Contraccettivi, l'allarme dell'Aifa: «Pillola, anello e spirale possono portare a depressione e istinti suicidi»

Lunedì 18 Novembre 2019

I contraccettivi ormonali possono avere come effetto collaterale depressione e comportamenti suicidari: lo precisa l'Agenzia italiana del farmaco  (Aifa) in una nota informativa. Nella lettera inviata ai medici, spiega che si è deciso di aggiornare le informazioni sul prodotto con questa nuova avvertenza, dopo una valutazione sulla sicurezza fatta in Europa sul rischio di comportamento suicidario e suicidio associati a depressione, nelle pazienti che usano contraccettivi ormonali.

Anti-artrite, l'Agenzia europea del farmaco: con cautela in pazienti a rischio coaguli sangue

L'umore depresso e la depressione sono effetti indesiderati noti associati ai contraccettivi ormonali. La depressione può essere grave ed è un fattore di rischio per l'insorgenza di comportamento suicidario e suicidio. Le pazienti devono quindi essere informate e contattare il proprio medico se notano cambiamenti d'umore e sintomi depressivi, anche se si presentano poco dopo l'inizio del trattamento. L'avvertenza vale per tutti i contraccettivi ormonali in vendita in farmacia, cioè pillola, cerotto, anello vaginale, spirale e impianto per uso sottocutaneo.

Ultimo aggiornamento: 23:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA