Insulti sessisti a una donna per strada, il suo post diventa virale: «Non si può combattere da sole»

Venerdì 7 Febbraio 2020
Insulti sessisti a una donna per strada, il suo post diventa virale: «Non si può combattere da sole»

Valentina era vestita così. Un paio di pantaloni beige, un cappotto marrone, una maglia rosa e una sciarpa chiara. Scatta la foto al suo outfit e sopra scrive a caratteri cubitali "Tro...”. Pubblica su Facebook e il post diventa virale. T...perché così Valentina si è sentita offendere per strada a Genova. Aspettava il bus alla fermata, in centro, un operaio Amiu, l’azienda municipalizzata per i servizi all’ambiente, lunedì sera l'ha insultata così. E lei racconta la sua disavventura su Fb.

 

«Non sono un cappotto o un burqa a poterci proteggere dalla molestie maschili, perché non è come siamo vestite la causa dell'abuso, ma la loro convinzione di avere il potere decisionale sulle donne. Su donne che non conoscono, che potrebbero essere le proprietarie della loro azienda. Non importa: ciò che importa loro è che sono donne», scrive Valentina.

Calcio, insulti sessisti alla ragazza arbitro: mamme e papà contro la sedicenne

Dapprima lei non ha risposto agli insulti. «Mi sono girata e gli ho chiesto che cosa volessero dire, allora hanno continuato insistendo sul fatto che uno di loro "mi si fosse sc...", e poi risate. Io tra la rabbia e la paura sono soltanto riuscita a gridargli contro, cosa che ha soltanto alimentato le loro risate. Tr.. e isterica. Non c'è scampo, non si può combattere da sole nei loro spazi, con i loro metodi. Dobbiamo appropriarci degli spazi delle nostre città, insieme, tutte quante. Non possiamo dover avere paura di occupare il nostro posto nel pubblico. Se c'è bisogno di un coprifuoco che non sia quello che ci autoimponiamo per timore di essere aggredite, perché non sono le vittime a dover essere limitate ma i carnefici. Che siano loro a temere le strade occupate dalle donne. Perché io sono stanca di dover essere insultata e aggredita per essere donna, e come me tante altre».

Consigliere regionale di Fdi insulta animaliste e vegane con una vignetta sessista

Valentina ha inviato mail all'azienda e all'assessorato ai Trasporti per raccontare l'accaduto nella speranza che chi l'ha offesa sia identificato. 

 

Ultimo aggiornamento: 22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA