Dior, la legione d'onore alla stilista Chiuri riscatta le donne: «Abbattiamo gli stereotipi»

Martedì 2 Luglio 2019

Giornata piena per il direttore creativo di Dior, Maria Grazia Chiuri, tra la sfilata di haute couture e l'aver ricevuto il titolo di Cavaliere della Legione d'Onore francese. L'onorificenza le è stata consegnata, a nome del presidente della Repubblica francese, da Marlène Schiappa, segretaria di Stato francese per le pari opportunità tra uomini e donne. La motivazione: la passione e l'impegno della direttrice artistica delle collezioni femminili di Dior, che contribuisce al prestigio della Francia e della maison nel mondo.

Chiuri, direttore di Dior: «Il divario si batte puntando sulla sorellanza»

La Legione d'Onore riconosce anche la determinazione e la filosofia femminista di Maria Grazia Chiuri, che propone i messaggi delle collezioni e delle sfilate come manifesti, incoraggiando un empowerment universale e una potente sorellanza. «Sono molto onorata e stupita - ha commentato la stilista - Non avrei mai immaginato di avere un riconoscimento del genere in Francia, dove la moda ha così tanto valore. Io mi sento sempre così inadeguata... Sono commossa. Il genio creativo viene spesso celebrato al maschile ed è una grande ingiustizia, nei confronti di tutte le donne, non solo quelle che lavorano nella moda. Purtroppo, in questo momento gli stereotipi vanno per la maggiore, verso il genere femminile. Se una donna ha un'idea e la persegue è giudicata come minimo di cattivo carattere. Anche le posizioni di potere per noi, più abituate alla condivisione, non sono facili e si può rischiare di soffrire di solitudine. Credo dovremmo riuscire a tornare a un nuovo umanesimo».
A.F.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA